Home Tags Posts tagged with "campionato di vela invernale"

campionato di vela invernale

by -
0 1932
foto del campionato dello scorso anno

foto del campionato dello scorso anno

GALLIPOLI. Comincia domenica 27 ottobre il campionato invernale “Vela d’altura del Salento”, giunto alla sua terza edizione, a cura della sezione locale della Lega navale in collaborazione con il Circolo della vela, l’istituto nautico “Vespucci” e il Circolo vela marina di Lecce. Cinque le prove previste: dopo quella della prossima domenica, gli appuntamenti successivi sono fissati per il 3 e il 17 novembre, infine per l’1 e il 15 dicembre. L’ultima sfida dicembrina è denominata “Regata di Natale”, cadendo nel periodo delle festività invernali, e c’è da scommettere che sarà suggestiva ed andrà “a gonfie vele”. D’altra parte, la costa ionica più di quella adriatica, ben si presta ad essere solcata dalle barche a vela.

 

by -
0 768

La regata e, sotto, la premiazione del Trofeo “Giampiero Licignano”

Gallipoli. È stato un grande successo l’evento velico, organizzato dall’Assonautica di Lecce, che si è svolto nella giornata di sabato 9 marzo, all’insegna dello sport e della solidarietà, secondo lo slogan “Più vela per tutti”, per il coinvolgimento di tutti coloro i quali, a causa di varie difficoltà, non hanno la possibilità di godere di queste gioie. «C’è stata una grande risposta – dice Vito Ria, coordinatore degli eventi dell’Assonautica per il 2013 – tenendo conto anche di quella che è la stagione attuale. Basti pensare che, in questo periodo, molte delle veleggiate rivolte ai normodotati presentano un numero molto basso di partecipanti. In questo evento abbiamo potuto contare ben 13 equipaggi: lo riteniamo un motivo di grande soddisfazione».

Questo è stato solo il primo di una lunga serie di appuntamenti, 23 nell’arco dell’anno, che vedranno impegnati gli appassionati, con un occhio di riguardo sempre verso gli sportivi diversamente abili. «Stiamo cercando di attrezzare anche il kayak – prosegue Ria – con delle piccole modifiche strutturali, affinchè chi non ha potuto finora praticarlo possa vivere l’esperienza. La sensibilità di tutti coloro che hanno contribuito alla riuscita dell’evento è insita negli stessi organizzatori: vogliamo continuare ad estenderci, sempre seguendo il principio che ci guida, passione e sviluppo». E solidarietà: «Sono tanti i ponti di unione, sociali, geografici, anche politici – conclude Ria – il segreto è che ognuno deve diventare il punto di forza dell’altro».  Il 9 marzo c’è stata anche l’assegnazione del trofeo “Giampiero Licignano”, in ricordo del giovane velista di soli 17 anni, tragicamente scomparso in un incidente stradale nell’ottobre del 2011.

Luigi Alemanno

by -
0 818

Uno scatto dei regatanti nella gara del 4 dicembre scorso, con sullo sfondo Gallipoli

Gallipoli. Ancora una volta Gallipoli non smentisce la sua fama di patria del vento e regala a tutti gli equipaggi del I° Campionato invernale del Salento una bellissima giornata di vela, nella quarta ed ultima tappa di vela d’altura.

Dopo il briefing mattutino durante il quale il comitato organizzatore (circolo della vela marina di Lecce in collaborazione con Istituto tecnico nautico “A.Vespucci ” di Gallipoli e circolo della vela Gallipoli) ha avuto la visita del presidente dell’VIII Zona Fiv, Raffaele Ricci, gli equipaggi sono scesi in acqua pronti a sfoderare le loro migliori prestazioni, considerando gli esigui distacchi in classifica per i primi posti nelle due categorie Crociera/Regata e Diporto. Le procedure per la partenza sono state curate ancora una volta da un “giovanissimo” e collaudato comitato di regata, agli ordini del presidente tarantino Marco Strazzeri.

Per la classe diporto “Nibbio” (Carratta) e “3Menda” (Montinari) sono distanti solo un punto in classifica generale. Per la classe Crociera/Regata invece la battaglia per il primo posto è tra il Dufour 40 Mod. “Costa del Salento” (Totisco) e l’X-35 “X-Lion” (Pellè); a fare da terzo incomodo il Millennium 40 “X-MAS” (Bizzarro), che per l’occasione sfoggia un equipaggio fortissimo con al timone l’ottimo Giuseppe Miglietta coadiuvato alla tattica dal plurititolato Paolo Montefusco. L’intensità del vento è stata di  8 nodi nella giornata decisiva.

Le classifiche provvisorie delle prime quattro giornate con uno scarto per la classe Crociera/Regata recitano: primo posto ad 8 punti per “X-LION” del tarantino Leone Pellè, seguito a soli 2 punti di distanza da “Costa del Salento” dell’inossidabile Vante Totisco e al terzo posto avendo disputato solo due delle tre giornate di regate “X-MAS” di Antonio Bizzarro che sicuramente dirà la sua nella seconda tranche del campionato.

Per la classe diporto invece al comando troviamo “3Menda” con a bordo Ines Montefusco, al secondo posto l’equipaggio Lui&Lei di “Nibbio” e terzo “Miros”.

Gli equipaggi, il comitato di regata e il comitato organizzatore contenti per la bellissima giornata di sole, sale e vento si sono dati appuntamento a gennaio per il prosieguo del campionato, che vedrà le 16 imbarcazioni impegnate tra gennaio e febbraio dell’anno prossimo in tre altre giornate veliche.

Gallipoli. Giornata perfetta nelle acque gallipoline per la terza giornata del Campionato invernale di vela d’altura, tornato quest’anno dopo una interruzione che durava dal 2006. Un timido vento proveniente da Nord Est con un’intensità di 3 nodi ha consentito al Comitato di Regata di dare la partenza per le regata costiera, che da programma prevedeva un percorso a triangolo tra boe fisse con un arrivo intermedio, consentendo all’organizzazione di portare a casa due prove.

Le quindici barche, di cui nove del gruppo crociera-regata e sei per la categoria diporto, durante la regata hanno visto aumentare l’intensità del vento, che ha permesso a tutti gli equipaggi di manovrare agevolmente nelle varie andature. Il vento è poi aumentato fino a 6 nodi con direzione Nord Ovest e, nel gruppo di testa della classe crociera-regata, i tattici si sono giocati tutto nell’ultimo lato sotto spinnaker che ha portato verso il traguardo finale “Costa del Salento”, che taglia l’arrivo in tempo reale dietro a “X-Mas”, ma vince anche la seconda prova con largo distacco in tempo compensato; per il diporto invece i bordi dell’ultimo lato premiano le scelte di “3Menda” che supera “Nibbio” e conclude al primo posto la seconda prova.

La classifica generale provvisoria per la classe crociera-regata vede prima “Costa del Salento” di Totisco ad un solo punto di distacco segue “X-Lion” di Pellè e al terzo posto “Splash” di Candido-Mercurio, che nelle prove di giornata non riesce a tenere il ritmo del gruppo di testa. Per la classe diporto nella classifica generale con due primi e un secondo posto è “Nibbio” in testa seguito ad un solo punto di distacco da “3Menda”, terzo “Miros”.

Tutti i regatanti, felici per la bella giornata di vela trascorsa, stanno preparando le barche in vista dell’ultima giornata del 4 dicembre, dove con questi esigui distacchi i giochi per i gruppi di testa sono ancora apertissimi.

by -
0 609

RIPRESA UNA TRADIZIONE. «Abbiamo ripreso una tradizione di Gallipoli, che così ha un suo campionato invernale come altre grandi città marinare della Puglia», dice Antonio Rima, coordinatore della sezione Vela e Sport dell’Istituto Nautico “Amerigo Vespucci”

Gallipoli. E’ tornato il campionato di vela invernale, riprendendo una tradizione interrotta nel 2006 e comune però a tutte le grandi città marinare della Puglia, come Bari, Taranto, Manfredonia. Il 23 ottobre scorso si sono tenute le prime prove del Campionato invernale d’altura del Salento: la prima e la seconda prova per la categoria Crociera (bastone) e la prima per la categoria Diporto.

Giacchè le novità di questa iniziativa ripresa dal recente passato è proprio la suddivisione dei partecipanti in due gruppi. Spiega Antonio Rima, coordinatore della sezione Vela e Sport nautici dell’”Amerigo Vespucci”, l’istituto che è tra gli organizzatori con il Circolo della vela di Lecce e di Gallipoli, la Fiv e il Coni: «Per allargare la base dei partecipanti, assicurando una adeguata soddisfazione a tutti, abbiamo diviso in due categorie il campionato: da una parte la regata Crociera per le barche da competizione, e dall’altra con un altro percorso la regata da Diporto. Dico pure – continua il professore Rima – che abbiamo ripreso di buon grado questa tradizione gallipolina sulla spinta degli armatori affezionati al nostro campo di regata».

Il forte vento (25 nodi) ha impedito che la seconda giornata del campionato si disputasse regolarmente il 6 novembre scorso, per cui i concorrenti (una ventina, provenienti anche da Taranto, Lecce e Brindisi) si sfideranno il 20 novembre con partenza alle ore 10,30; le barche da crociera-regata disputeranno la quarta e quinta prova; quella della categoria diporto la terza.

Il successivo appuntamento è fissato per il 4 dicembre. I percorsi sono lunghi dalle quattro alle otto miglia

Tra gli yacht concorrenti X-Lion dell’armatore Pellè, Spalsh di Candido, Costa del Salento di Totisco, Merak di Gabrieli, Petite princess di Pallara, Spirit of red mullet di Rella, Gavia di Abbagnato, Shaula di Gaetani; per la categoria Diporto Nibbio dell’armatore Carratta, 3 Menda di Montinari, Miros di Pezzuto, Calamatana di Toto, Preferita di Cesari, Piriconcella di Carrata.

Voce al Direttore

by -
Ora che è passata la festa – giusta: logistica adeguata a compiti delicati e decisivi per il grado di vivibilità – possiamo tentare...