Home Tags Posts tagged with "bundamove"

bundamove

Sannicola – Dal romanzo ambientalista “Salento fuoco e fumo” alla canzone salutista “Non fumo più”. Esce oggi, mercoledì 27 giugno, il video che rappresenta la svolta di Fernando Blasi, in arte Nandu Popu, realizzato insieme ai “Bundamove”: niente più fumo di qualunque genere nella vita dell’artista dunque, dopo il senso figurato della canzone “Fumo nell’anima”, ora nel senso vero e proprio. Con la regia di Federico Mudoni per “Springo creative studio” di Alezio, questo singolo anticipa l’uscita del primo album di inediti firmato dalla coppia Nandu Popu – Bundamove, prevista per settembre.

Nel brano, molto ironico e allegro dal ritmo tutto da ballare, Nandu Popu spiega i vantaggi derivanti dal non fumare più: tanti soldi risparmiati, riuscire a schizzare veloce “come una saetta sulla sua bicicletta”, fino ad essere più concentrato e “aver tempo per fare l’amore a testa in giù”. Questo brano consolida dunque il sodalizio tra Nandu Popu ed i Bundamove, la funk-band salentina, nato nel 2013 col remix estivo di “Filu te Jentu” e proseguito nel 2015 col video di “Ce Me Passa” (sempre studio Spingo) e vedrà l’artista impegnato come sempre nel gruppo dei Sud Sound System, ma anche calcare i palchi con quest’altro gruppo salentino, per scoprire e far scoprire nuove sonorità reggae e funk, fino al blues, al rock, all’ R’n’B.

by -
0 744

ARADEO. Continua a macinare chilometri e live la “funk machine” dei Bundamove. Senza sosta dal 2009, la band si è concessa una tappa d’eccezione sul palco di “Tú sí que vales”, lo show del sabato sera di Canale5. Sin dalle prime note del brano, “Sexy voodoo party” ha conquistato il pubblico con un groove potente e coinvolgente (IL VIDEO DELL’ESIBIZIONE). Manu Pagliara, Mike Minerva (di Nardò), Gabriele Blandini (di Aradeo), Sandro Nocco, Antonio De Marianis, Marco Calabrese e Cico, dopo aver conquistato pubblico e tre giudici, si sono, però, fermati a un passo dalla finale. Ma la “macchina del funk” prosegue la sua corsa: il 14 novembre la Bundamove family sarà ben rappresentata in Argentina, dove sul palco di Manu Chao suonerà la tromba di Gabriele Blandini insieme al trombone di Gianluca Ria (di Racale).

by -
0 2521

12191995_10206419420776882_8897225344480302831_nLa “funky machine” dei Bundamove sbarca in prima serata su Canale5. La band, composta da Manu Pagliara, Mike Minerva (di Nardò), Gabriele Blandini (di Aradeo), Sandro Nocco, Antonio De Marianis, Marco Calabrese e da Cico, Mc italocongolese, si è sottoposta al giudizio del pubblico e della giuria di Tú sí que vales, lo show del sabato sera Mediaset con Maria De Filippi, Gerry Scotti, Rudi Zerbi. Successo garantito sin dalle prime note e grandi numeri per la band salentina, che porta a casa il 93% di “sì” dal pubblico e anche dei tre giurati, con la soddisfazione della De Filippi, che si confessa “di parte”, conoscendo già la band. Presente nell’ultimo disco dei Bundamove anche l’aradeina “Amica” di Maria, Emma Marrone nel brano “Radici e polvere”.

Il video dell’esibizione

 

bundamoveARADEO. Live & Survive, l’agenzia di booking, management e produzione di eventi artistici di Aradeo festeggia i suoi primi cinque anni di attività con una grande festa a ingresso gratuito. A salire sul palco del Palarock giovedì 2 aprile saranno i Bundamove (foto), la “funk machine” rivelazione salentina che nel proprio live propone un viaggio intenso tra generi e culture musicali differenti ma tra loro “connesse”. La band è formata da Emanuele “Manufunk” Pagliara alla chitarra, Marco “donSkal” Calabrese alle tastiere, Michele “Mike” Minerva al basso (di Nardò), Antonio “Dema” De Marianis alla batteria, Alessandro Nocco al sax e Gabriele Blandini alla tromba (di Aradeo). Con loro anche i Moods, progetto che fonde in modo innovativo il rock e le sonorità da club, dalla drum’n’bass, al dubstep ed alla techno.

Ospiti della serata evento nel tendone musicale aradeino anche Cesko & The Bananaswing, il progetto in cui lo storico frontman degli Après La Classe, i maestri Michele “Mike” Minerva (contrabbasso), Francesco “Paco” Carrieri (piano) e Alessio Borgia (batteria) ripropongono in chiave jazz e swing, i pezzi che hanno segnato la storia della musica italiana ed internazionale dagli anni Sessanta fino ai nostri giorni.

Voce al Direttore

by -
Ci siamo. Puntuale come ogni anno, il balletto delle cifre è qui tra noi: quanti ne mancano all’appello? “Almeno il 40%”. “Macché! Siamo al...