Home Tags Posts tagged with "Black soul trio"

Black soul trio

by -
0 11637

PRESICCE – L’approdo sui banchi di scuola più ambiti d’Italia, quelli del programma “Amici di Maria De Filippi”, è l’ultimo di un’escalation di successi. Guadagnati con impegno, sacrifici e perseveranza. Matteo Cazzato, vocalist presiccese del “Black Soul Trio”, canta da quando era piccolissimo. Ora, a 24 anni, l’approdo al “talent” di Canale 5 insieme al chitarrista Aldo Torsello (di Casarano) ed al tastierista Davide Donadei (di Parabita). «Ha la musica nel Dna», commenta mamma Anna De Giorgi, commossa al telefono. Da sabato i genitori di Matteo (così come la sorella Velia, a Cremona) non fanno altro che rispondere alle telefonate di congratulazioni. «Siamo molto emozionati, contenti e soprattutto orgogliosi. Sentiamo Matteo solo la sera tardi. Lui è al settimo cielo, ancora quasi non ci crede», continua la signora, anche a nome del marito Luigi, ricordando come poche anni fa Matteo fosse stato ad un passo dall’entrare nel programma. «Mi ero presentato da solista – ha raccontato, infatti, lo stesso Matteo prima di affrontare la decisiva prova di sabato scorso – ma mi hanno scartato. Avevo quasi perso l’idea, poi con gli altri componenti del gruppo abbiamo voluto provare, ma giuro che non avevamo nessuna aspettativa».

Dai banchi del coro parrocchiale ai locali di tutto il Salento. Nato come cantante lirico, solo negli ultimi anni ha abbracciato il pop-rock, riuscendo a trovare la sua vera vena artistica. Guardandolo destreggiarsi, perfettamente a suo agio, sul palco non si direbbe sia timido, ma è proprio cantando che trova la sua forza. «Da piccolissimo cantava con il padre, poi ha iniziato a frequentare il coro parrocchiale, che non ha mai lasciato, con il maestro Anacleto Tamborrini. Un giorno, aveva otto anni, per fargli vincere la timidezza – ricorda ancora commossa la madre – lo abbiamo iscritto ad una competizione canora del paese. Quando faceva le prove si vergognava di stare davanti a tutti e il direttore Nino Viola, per sentire la sua voce si è visto costretto a farlo provare da solo. Si è esibito con “Nessun dorma” e ha vinto!». Da lì ha iniziato a partecipare a tutti i festival pugliesi e non: Bari, Battipaglia, Mirandola, classificandosi sempre tra i primi posti. «Ha partecipato anche al programma “Bravo, bravissimo” su Rete 4 – continua la signora Anna – e sono davvero tanti  premi che ha vinto nelle varie competizioni. Dagli otto anni fino ai primi anni della scuola superiore ha studiato lirica. Si è esibito anche nei teatri con opere quali la “Traviata” e la “Norma” per citarne alcune. Ha cantato anche con Katia Ricciarelli, che in una manifestazione le ha pure chiesto  di fare il bis di “Caruso”. Ma lui, per timidezza, le ha detto no». I tanti sacrifici sono ora ripagati. «A volte non è stato facile, ma lo abbiamo sempre sostenuto», conclude la signora Anna. E i fan sono già pronti a partire per raggiungerlo a Roma e continuare a sostenerlo nella prossima puntata. Il pullman partirà venerdì notte e i posti sono già quasi tutti occupati.

CASARANO – Con un’esibizione più che convincente del brano “Le vent nous portera” (dei Noir Désir), i “Black Soul Trio” entrano nella scuola di “Amici” (qui il video). Sabato 18 novembre, su Canale 5, è andata in onda la puntata “speciale” nella quale è stato completato, dopo le varie selezioni precedenti, il cast della nuova “classe” del programma condotto da Maria De Filippi con l’ammissione dei 24 concorrenti. Tra questi, a pieno titolo, la band tutta salentina composta dal  cantante Matteo Cazzato (di Presicce), dal chitarrista (e pure consigliere comunale) Aldo Torsello (di Casarano) e dal tastierista Davide Donadei (di Parabita). Ci sarà ora tempo, nel corso nell’edizione 17 del noto programma, di coltivare nuove ambizioni, puntando magari al traguardo finale per accedere al “serale” di Amici 2018.

CASARANO – I salentini del “Black Soul Trio” potrebbero essere tra i protagonisti della nuova edizione di “Amici”, la seguitissima trasmissione di Canale 5 condotta da Maria De Filippi. Il cantante Matteo Cazzato di Presicce, il chitarrista (e consigliere comunale) di Casarano Aldo Torsello e il tastierista Davide Donadei di Parabita si sono, infatti, guadagnati l’accesso alla prima puntata in diretta del 18 novembre. I tre giovani salentini hanno superato brillantemente le selezioni. Nell’ultima tappa del casting, trasmessa su Real Time (qui il video), il trio ha conquistato la giuria con un repertorio decisamente “sui generis”. Coraggiosissima la scelta di rompere il ghiaccio con “Helleluijah” di Leonard Cohen, magistralmente interpretata da Matteo. Il trio salentino ha poi eseguito una convincente versione di “Human” di Reg’N’Bone Man, per concludere con la carica e la vitalità tipicamente salentine di “Sciamu a ballare” dei Sud Sound System. I tre ragazzi hanno regalato emozioni fortissime, mettendo in evidenza la versatilità e le doti della band, suggellate dalla profonda ed emozionante voce del cantante presiccese.

«La nostra musica – spiega Matteo Cazzato – è un percorso che va da pezzi impegnati a brani molto più leggeri. Nel nostro repertorio non mancano pezzi salentini, anche perché cerchiamo sempre di portare la nostra terra nel cuore. Quando partiamo, non mancano mai caffè, tarallucci e frise. Il nostro obiettivo, salendo sul palco, è quello di dare al pubblico qualcosa che ci deve tornare attraverso uno scambio continuo di energia». E pensare che il trio è nato quasi per caso, in occasione di una serata musicale. Il Black Soul Trio si giocherà le sue chances di accesso alla scuola di “Amici”, insieme agli altri undici aspiranti, nella puntata del 18 novembre. «È motivo d’orgoglio per me – commenta Torsello – rappresentare il nostro territorio ed in particolare Casarano, in questa nuova avventura». «Grazie mille a tutti per l’affetto – aggiunge Donadei – vedere tutti i nostri amici e sostenitori aspirare con noi a realizzare un sogno ci riempie di emozioni».

LEUCA. Un finale d’estate in cui si mescolano sapori e note, all’insegna della tradizione: a Santa Maria di Leuca debutta la rassegna “Le notti tra i due mari”, in programma per le serate del 28, 29 e 30 agosto, su Lungomare Colombo. Questa prima edizione dell’evento è organizzata dall’associazione culturale IdealSalento e da AssoCom Leuca, con la collaborazione della Pro Loco Leuca e il supporto finanziario del Comune di Castrignano del Capo. Come spiega Leonardo Ferilli, assessore al Turismo di Castrignano, “la rassegna rientra nelle linee guida della promozione territoriale già stilate dalla nostra amministrazione. L’obiettivo è valorizzare il territorio attraverso la cultura, l’arte, la musica e l’enogastronomia, tenendo a mente l’importanza di uscire dall’individualismo e fare sistema. Con ‘Le notti tra i due mari’ siamo riusciti a fare proprio questo: creare una rete fra imprenditori, operatori culturali, amministrazione e artisti locali”.

Nel corso delle tre serate, a partire dalle ore 20, sarà allestito un percorso enogastronomico che vedrà presenti aziende salentine e pugliesi scelte per l’eccellenza dei loro prodotti: fra assaggi di dolce e di salato, ci si potrà deliziare gustando birre e liquori artigianali, prodotti da forno e dolciumi, l’immancabile olio extravergine, salumi, miele e l’innovativo “friscous”, che unisce la tradizione della frisa a quella del cous cous. Nello spazio esterno della sede della Pro loco, inoltre, si potrà assistere alla produzione di pasta fresca artigianale e alla realizzazione di nasse intrecciate a mano.

Altro ingrediente fondamentale di queste “Notti tra i due mari” è la musica. Tre i concerti (tutti in programma alle ore 22) che porteranno sul palco brani cult di ieri e di oggi, e musica popolare: lunedì 28 agosto si parte con i Work in progress, cover band dei Nomadi; martedì 29 tocca invece ai Black Soul Trio e mercoledì 30 spazio alla pizzica dei Kardiamundi.

Voce al Direttore

by -
Ora che è passata la festa – giusta: logistica adeguata a compiti delicati e decisivi per il grado di vivibilità – possiamo tentare...