Segnali di rilancio

by -
0 806

mercato dei fiori lavori

TAVIANO.  Un volto nuovo per il mercato dei fiori.  In questi giorni si lavora per ristrutturare la sede mercatale grazie al finanziamento di 771mila Euro ottenuti con il  finanziamento Por-Fers 2007-13 Azione 2.4.1. Dopo una prima fase  di rinnovamento strutturale, il mercato è migliorato in alcuni servizi, si è avviata infatti con successo  l’automatizzazione degli accessi  con i  badge magnetici che identificano e consentono, in orari diversi e regolamentati, l’accesso ai produttori e ai commercianti. Ma  soprattutto  sono partiti il 23 settembre i lavori per rinnovare l’intera struttura. L’appalto è stato vinto dalla ditta Industria D’Amico s.r.l. da Ostuni che provvederà anche ad installare pannelli fotovoltaici sul tetto del mercato.

Nonostante la crisi che ha investito in parte anche il settore florovivaistico, si spera così che le  strategie di rilancio della struttura possano migliorarne i servizi e aiutare l’economia. «Sicuramente vale la pena investire nel mercato dei fiori – dice il sindaco Portaccio – tra l’altro si tratta di finanziamenti sovracomunali non cofinanziati dal Comune; dal 1° marzo siamo tornati a gestire in economia il mercato direttamente.  L’auspicio è che con il ritorno alla gestione diretta e con questi interventi finanziati di efficientamento e sistemazione complessiva della struttura mercatale, si possano creare le condizioni per un rilancio del settore». Il Sindaco invita alla fiducia: «È chiaro poi che la crisi c’è e ha investito anche il settore floricolo. Ma i segnali per un rilancio ci sono e sono incoraggianti, alcuni giovani stanno iniziando ad avvicinarsi alla produzione e al commercio dei fiori».

D’altronde il mercato della “città dei fiori” – destinato alla produzione e all’ingrosso – costituisce  uno dei più importanti centri di commercializzazione delle produzioni florovivaistiche del Salento e  dell’Italia meridionale. Questi i numeri: per un’area totale di 20mila mq,  una superficie coperta di 8mila e una superficie area contrattazioni  di 5mila mq, 18 box, 246 posteggi per produttori di fiori recisi, 15 posteggi per vivaisti e  12 celle frigo.

Commenta la notizia!