Scuole “cardioprotette” ad Alezio: i genitori di ProXima in prima linea

Alezio – Scuole aletine “cardioprotette” grazie all’iniziativa di “ProXima – Associazione Genitori”. Nei giorni scorsi l’auditorium di via Dante Alighieri ha ospitato la cerimonia di consegna ufficiale di quattro defibrillatori per i plessi dell’Istituto Comprensivo di Alezio (due per la primaria, uno per la scuola dell’infanzia, uno per la secondaria), tappa conclusiva di un progetto che ha segnato i primi passi del neonato gruppo di mamme volontarie, e sostenuto dalla generosità di tanti. L’obiettivo è statao raggiunto grazie ai proventi della terza edizione del mercatino dello scorso Natale, promosso dalle famiglie dei bambini della scuola primaria di Alezio e al contributo privato di due sensibili cittadini che hanno consentito di completare la raccolta. Proprio in quel periodo – fine 2017 – l’associazione ha iniziato a muovere i suoi primi passi. “Il desiderio – spiega Stefania Provenzano, presidente di Proxima – è stato quello di partecipare in modo attivo alla vita dei nostri figli promuovendo occasioni d’incontro e di crescita personale e invogliandoli a prendersi cura del bene comune”. 

Dopo la giornata di formazione dello scorso 18 aprile sull’uso dei defibrillatori a cura dei volontari di Croce Rossa, docenti e personale Ata hanno ricevuto i patentini durante la cerimonia di consegna. Alla manifestazione sono intervenuti la dirigente scolastica Sabrina Stifanelli, il sindaco Vincenzo Romano, il vicesindaco Paola de Mitri, don Antonio Minerba, il cardiologo Antonio Pennetta e il tecnico Luigi Benvenga, che ha effettuato una dimostrazione pratica delle manovre di rianimazione e defibrillazione. “Grazie alle famiglie dei bambini, le associazioni e al contributo dei privati cittadini – continua Provenzano, originaria di Parabita – la scuola ora è cardioprotetta e diventa anche una sorta di punto “strategico” per la comunità: garantisce la sicurezza non solo dei bambini, ma anche delle persone nelle vicinanze, consentendo di abbattere notevolmente i tempi di intervento in caso di necessità”.

Tanti i progetti in cantiere per Proxima: l’associazione dei genitori non teme il “calo di attenzione” durante le vacanze estive, anzi promette nuove iniziative: “Nonostante la nostra attività sia collegata alla vita scolastica dei ragazzi, sfrutteremo la bella stagione per farci conoscere e avvicinare altre famiglie con diversi incontri su particolari tematiche e grande attenzione al supporto alla genitorialità. Abbiamo in programma nuove iniziative all’aria aperta, strutturate in base alle esigenze delle singole fasce d’età. Con l’obiettivo – conclude la presidente – di creare una rete virtuosa tra volontari, scuola e Amministrazione, che operi in sinergia per il bene della comunità”.

 

Commenta la notizia!