Saperi, sapori e motori: torna l’evento promosso dall’Automotoclub Messapia di Ugento

Ugento – Auto d’epoca alla scoperta delle bellezze del territorio salentino per l’undicesima edizione della kermesse “Saperi e sapori del Salento”, organizzata dall’Automotoclub Messapia di Ugento nelle giornate del 28, 29 e 30 aprile.

Lecce, Galatina, Porto Cesareo, Sant’Isidoro, Gallipoli e Manduria saranno le tappe del percorso che porterà gli automobilisti partecipanti a visitare i centri storici e alcuni luoghi simbolo della cultura salentina.

Massimo Carrozzo (in foto), presidente dell’Automotoclub Messapia, dichiara: “Questa è l’unica manifestazione simile di livello nazionale che abbiamo in Puglia, dunque richiama equipaggi che arrivano da tutta Italia. Quest’anno abbiamo una cinquantina di partecipanti, provenienti da Castelfranco Veneto fino a Ragusa. Inoltre, sarà con noi come ospite d’onore Francesca Grimaldi, giornalista e conduttrice Rai del TG1”. E aggiunge: “Il gruppo dell’Automotoclub Messapia è composto da uno staff di persone che vengono da diversi paesi del Salento (Ugento, ma anche Lecce, Copertino, San Cesario). L’esperienza di lavorare insieme ci ha fatto crescere molto come gruppo, arrivando a organizzare eventi importanti come questo”.

Il programma – L’avvio della manifestazione è fissato per sabato 28 aprile a Lecce, di fronte al bar “Alvino” (in piazza Sant’Oronzo): qui, già dalle ore 14 e fino alle 16:30, appassionati e curiosi potranno ammirare le vetture in gara, fra cui una Diatto del 1924 (la più antica), una Peugeot del 1927 e una Alfa Romeo Cabriolet Farina 1900 del 1944. Mentre le auto saranno esposte al pubblico, gli equipaggi partecipanti visiteranno il museo Sigismondo Castromediano, per poi partire (alle 16:30) per Galatina, dove ci sarà una visita guidata del centro storico. Alle 19:30 gli equipaggi si muoveranno verso Porto Cesareo: qui, in serata saranno accolti con cocktail di benvenuto e cena presso l’hotel “Le Dune”.

Nella mattinata di domenica 29, le squadre partiranno per Gallipoli (alle 9), dove visiteranno il centro storico e assisteranno a una conferenza sul motorismo d’epoca. Alle 12:30 ci si avvia verso Sant’Isidoro, e da qui (alle 17:30) ancora verso Porto Cesareo, che farà da teatro alla gara vera e propria.

Nella giornata conclusiva, lunedì 29 aprile, a partire dalle ore 9 le auto d’epoca sfileranno lungo la litoranea ionica in direzione di Manduria, dove gli equipaggi sosteranno per visitare il museo messapico e poi il museo della civiltà del vino Primitivo, degustando prodotti locali. Infine, alle 12:30 ci si rimette in marcia verso la tappa finale a Masseria Melcarne (Surbo).

Commenta la notizia!