A Sannicola “Piccione bis” sulla scia della continuità: Manco nuovo presidente del Consiglio

Sannicola – A due settimane dalla riconferma del sindaco Cosimo Piccione, a Sannicola la macchina amministrativa si rimette in moto con la nomina della Giunta comunale e l’elezione del presidente del Consiglio. Per l’esecutivo chiamato a guidare la città nei prossimi cinque anni, Piccione opta per la continuità. La prima conferma è quella di Graziano Scorrano (“mister -preferenze” con 844 voti) che fà il bis come vicesindaco con le deleghe a decoro urbano, sport, commercio, turismo, marketing e territorio, sviluppo zona Pip, sviluppo e recupero delle periferie. Scorrano ritrova due colleghi della Giunta precedente: la psicologa Ilenia Petrachi, che ancora una volta gestirà i settori politiche sociali e piano di zona, volontariato e associazionismo, famiglia, consulte, Pari opportunità, e il geometra Giuseppe Monteduro, cui nuovamente sono state affidate le deleghe a pianificazione urbanistica e gestione del territorio, edilizia privata, Suap, politiche del traffico e sicurezza stradale, polizia locale. L’unica new entry nella Giunta è la giovane Maria Pia Gioffreda (la seconda più votata nella civica “Sannicola Cambia” con 407 preferenze): a lei pubblica istruzione e politiche educative, politiche giovanili, servizi per l’infanzia, formazione professionale,  mensa scolastica, politiche abitative, diritti dei nuovi cittadini, servizi demografici e la delega sulla frazione Chiesanuova. Tanti sono i settori che Piccione ha deciso di tenere per se: ancora una volta quello del Bilancio, e poi Lavori pubblici, Patrimonio, tutela degli animali, Protezione civile, “riorganizzazione uffici apparato comunale” e personale.

Deleghe per altri consiglieri Anche gli altri quattro eletti nelle file di “Sannicola cambia”, pur senza nomina assessorile, gestiranno direttamente diversi comparti tramite le deleghe: per Valentina Mercuri politiche ambientali e mobilità sostenibile, gestioni rifiuti urbani e bonifiche, politiche energetiche, politiche comunitarie, diritto alla salute, tutela del suolo, dell’aria e dell’acqua; per Amedeo Manco (tra l’altro eletto – nella prima seduta del Consiglio Comunale – nuovo presidente dell’Assise, col consigliere d’opposizione Valerio Nocera vicepresidente) i tributi, le politiche fiscali, il contenzioso, lo Statuto, le risorse agricole, lo sviluppo rurale, le comunicazioni istituzionali; per Mariangela Marra belle arti e attività artistiche, cultura, gestione e promozione del centro storico, beni culturali; Patrizio Romano si occuperà, infine, di spettacolo, fiere, sagre e mercati, artigianato, eventi e tradizioni, comunicazione, oltre che della frazione San Simone.

Commenta la notizia!