Rosa Mezzi, una poetessa nascosta per 85 anni

di -
0 711

Sannicola. In una emozionante serata nel centro culturale di via Oberdan è stato presentato, nelle scorse settimane, “Mani amiche”, raccolta di poesie di Rosa Mezzi (foto), 85enne signora di Sannicola.

«Quando Rosa mi ha informato del suo progetto, segretamente sognato da lunghi anni,  ho letto nei suoi occhi il desiderio di vederlo realizzato. Le parole le aveva ordinate in versi su pochi fogli bianchi che teneva arrotolati nella mano destra e li agitava stringendoli nervosamente. Racconta un presente, il suo, dai colori opachi, tra le cui pieghe si insinua un futuro che lentamente, ma inesorabilmente le impedirà di donarsi con le medesime amorevoli cure con le quali oggi si dona» – ha affermato nel corso della serata il maestro Franco Ventura.

La raccolta di poesie è stata presentata dalla Parrocchia di Santa Maria delle Grazie e dall’amministrazione comunale. I giovani dell’azione cattolica, Chiara Calò, Melissa Donno e Federico Raccioppi hanno, poi, interpretato alcune liriche appassionando il numeroso pubblico. Ada Sansone ha coordinato gli interventi del sindaco Giuseppe Nocera e del parroco don Piero Malodrottu.

Un meraviglioso filmato dedicato alla raccolta è stato realizzato da Salvatore Stamerra. «Pur se fragili, Rosa conserva fiduciosa quelle schegge di speranza alle quali ha sempre creduto: “hanno visto galleggiare/ vele bianche di speranza / i miei occhi mai stanchi / di salutare nuove albe dorate”», ha concluso  Ventura rileggendo alcuni versi della poetessa.  Il libro, corredato da belle fotografie, comprende 15 componimenti dedicati, tra gli altri, “A mio figlio” e “A mia madre”.

Commenta la notizia!