Rifiuti pericolosi interrati a Casarano? Il sindaco: “Gli Uffici al lavoro, ma urge più chiarezza”

sindaco StefanoCASARANO. Attività criminose che hanno portato a interrare rifiuti pericolosi, forse a Casarano. D’obbligo l’intervento del primo cittadino Gianni Stefano, essendo spuntato il nome della sua città: “Quale sindaco, e quindi primo responsabile della Salute pubblica della comunità di Casarano, avverto la necessità di ricevere chiarezza dagli organi competenti circa la fondatezza e la portata di queste notizie, e di fornire la massima collaborazione dell’istutuzione che rappresento”.

Ragion per cui Stefano, nella giornata di oggi, ha scritto alla Procura della Repubblica di Lecce e al Noe (Nucleo operativo ecologico) presso il Comando provinciale dei carabinieri proprio per chiedere un incontro chiarificatore. Intanto, spiega il sindaco, “gli Uffici comunali stanno già lavorando per produrre una mappatura del territorio utile a segnalare quelle aree interessate, negli ultimi anni, da rilevanti movimenti terra, perché potrebbero essere zone potenzialmente interessate dalle attività criminose”.

Commenta la notizia!