Rifiuti da brivido in ballo 666mila €

Donato Metallo (2)

Donato Metallo

Racale. «L’interrogazione è sospesa, non c’è tempo per completare la discussione». Questa la decisione presa dal presidente del Consiglio comunale Roberto D’Ippolito sul primo punto all’ordine del giorno, nella seduta del 9 settembre. L’interrogazione, a firma “X la Città Nuova”, riguardava “la poca trasparenza dell’Amministrazione nel gestire il servizio di raccolta rifiuti” circa il contenzioso con la ditta Gial Plast che, secondo i legali del Comune, avrebbe emesso fatture riguardanti servizi sulla cui effettuazione ci sarebbero dubbi, per 666mila euro circa. In precedenza, il delegato al contenzioso, lo stesso D’Ippolito, aveva proposto una transazione all’azienda. Dopo alcuni approfondimenti, il Sindaco Metallo, con una nota, aveva intimato  alla Gial Plast di emettere una nota di credito pari all’importo da essa vantato con riserva di richiesta di maggiori somme susseguenti a nuove verifiche. In quella occasione Metallo aveva scritto che “per effetto delle verifiche effettuate, si considerava priva di alcun effetto giuridico la corrispondenza intercorsa tra l’Ente, a firma dell’avvocato D’Ippolito, e l’azienda”, minacciando di ricorrere alle vie legali se la stessa non avesse ottemperato entro il termine del 30 aprile. «Come mai – ha chiesto il capogruppo di “X la Città Nuova” Lorenzo Ria  – il Comune non è ancora ricorso al giudice? E perché il Sindaco smentisce l’avvocato dell’Ente?».

La sospensione è giunta dopo oltre un’ora di aspro dibattito. «È una cosa gravissima per l’Amministrazione, perché gli atti vanno completati» ha protestato Ria. Concorde Francesco Cimino (“Alleanza per Racale”) che parla di un “precedente spiacevole”.

L’assemblea ha poi discusso gli altri due punti in programma ma non sono cessati i battibecchi tra Ria e i consiglieri Errico, Daniele Manni e Gaetani. Il Sindaco ha cercato di placare gli animi, ammettendo che la mancata collaborazione in Consiglio  andava “equamente suddivisa” auspicando maggiore collaborazione di tutti per ogni atto futuro della vita politica”.

Commenta la notizia!