Casarano – Cambia la raccolta dei rifiuti a Casarano. Dopo due rinvii, questa volta l’Amministrazione comunale conferma la data di lunedì 3 settembre per l’avvio del nuovo calendario che, grazie all’affidamento ad una nuova ditta, prevede la “differenziata spinta” con il conferimento separato della frazione organica. Tale  fase di passaggio ha, però, provocato vari problemi tanto che la distribuzione a domicilio del nuovo calendario e del materiale informativo non è avvenuta nei tempi previsti. Per questo il Comune si è visto costretto a convocare i cittadini che non hanno ricevuto a domicilio il kit quest’oggi, di domenica. E in molti quest’oggi, malgrado la giornata festiva, si sono pure messi in fila davanti a palazzo di Città. Non per tutti ci sono stati, però, i nuovi sacchetti per l’umido anche se a tale scopo dovrebbero ben adattarsi i normali sacchetti biodegradabili della spesa. Non sono, tuttavia, mancate polemiche e proteste, anche sui social network.

L’avviso “Si informa che nella giornata del 2 settembre, dalle ore 8 alle 12 e dalle 17 alle 21, per chi non avesse ricevuto a domicilio il materiale, sarà operativa presso il comune la distribuzione dei sacchetti e del depliant informativo sulle nuove modalità di conferimento dei rifiuti che avranno decorrenza da lunedì 3 settembre.  Si invita alla diffusione del presente avviso”: questo l’avviso diffuso sul profili facebook “Città di Casarano” alle 11:23 di sabato primo settembre.

Il nuovo calendario Quel che è certo è che domani mattina gli operatori ecologici (ora dipendenti  la Tradeco srl di Altamura) non raccoglieranno più l’indifferenziato (come accadeva finora il lunedì) ma la frazione organica. Altra cosa sarà capire quanti cittadini saranno pronti per tale tipo di “differenziazione” dei rifiuti.  Il nuovo calendario, in vigore da lunedì 3 settembre, prevede la raccolta dell’indifferenziato (ovvero di tutto ciò che non può essere riciclato) soltanto il martedì mentre la frazione organica verrà raccolta il lunedì, mercoledì e sabato. Il giovedì sarà il giorno della plastica e dei metalli, il venerdì della carta e, a settimane alterne, del vetro (seconda e quarta settimana), mentre il sabato e il mercoledì si conferiscono i pannolini. La fascia oraria  indicata per poter esporre i rifiuti è quella dalle 21 alle 5.30. Con la nuova ditta cambia anche il numero per il ritiro a domicilio degli ingombranti (ora occorre chiamare il 347/4956653). L’ecocentro comunale di contrada Calò con accesso dalla strada extraurbana del Carro, è aperto tutti i giorni dal lunedì al sabato dalle 8 alle 12, il martedì e giovedì anche dalle 16 alle 18.

Pubblicità

Le nuove modalità Nella stessa brochure sono indicati, a titolo di esempio, le varie tipologie di rifiuto al fine di permettere una corretta raccolta differenziata, soprattutto per ciò che riguarda la frazione organica, che è poi la vera novità del nuovo servizio: nell’apposito sacchetto andranno gli scarti di provenienza alimentare e vegetale “ad alta umidità”, ovvero scarti di cucina (frutta e verdura), alimenti deteriorati, fondi caffè e filtri di tè, gusci d’uovo, bucce di frutta e salviettine di carta unte.

La gara “ponte” La nuova azienda, la Tradeco srl di Altamura, si è aggiudicata la cosiddetta “gara ponte” sempre in attesa del completamento delle procedure per l’avvio del servizio dell’Ambito di raccolta ottimale numero 9 che, con Casarano, comprende anche Matino, Miggiano, Parabita, Ruffano, Montesano  Salentino e Specchia.

Pubblicità

Commenta la notizia!