Anno nuovo si cambia sede

di -
0 616

La sede attuale del gruppo scout “Racale 1”

Racale. Nuova sede per la Protezione civile di Racale. Con deliberazione di Giunta Comunale numero 184 del 14 ottobre scorso, l’esecutivo cittadino ha posto fine ad una situazione di stallo che si trascinava da almeno un paio d’anni e che, nel frattempo, ha suscitato svariate polemiche.

Sarà l’immobile sito in via Vittorio Emanuele II, attualmente sede dell’associazione Gruppo Scout Racale 1, a fungere da base operativa della Protezione Civile cittadina “La Forestal 2”, in passato fortemente critica con l’Amministrazione comunale, accusata, con un manifesto pubblico, di «insensibilità nei loro confronti, che compromette seriamente il servizio dei volontari che si distingue sin dal 1994 per spirito di abnegazione,solidarietà e senso civico».

La vecchia sede della Forestal 2, sita in via Roma, necessita infatti di importanti lavori di ristrutturazione ed ospiterà prossimamente la sede del Gal, Gruppi d’Azione Locale. Nel medesimo atto di Giunta, si stabilisce lo spostamento del Gruppo Scout Racale 1 nei locali della vicina via Immacolata.

Esprime soddisfazione il referente della Protezione Civile di Racale, Pippi Nunziato: «Il sindaco ha preso questa situazione un po’ troppo alla leggera – commenta – anche perché in questo tempo abbiamo avuto serie difficoltà a svolgere il nostro lavoro, in quanto sprovvisti di sede e di un deposito in cui collocare i nostri mezzi operativi, utilizzando, in via provvisoria, alcuni locali dell’Istituto scolastico di via Siena.

La nostra attività – precisa Nunziato – si svolge su base prettamente volontaria e vive delle donazioni dei cittadini.  Il contributo che il Comune ci ha riservato negli ultimi periodi è pari a zero, o quasi. Il non poter disporre di una sede funzionale ha provocato l’allontanamento di alcuni nostri membri. Apprendiamo con soddisfazione che la situazione si è finalmente sbloccata – conclude il referente della Forestal 2 – siamo pronti a riprendere il nostro lavoro con l’entusiasmo di sempre».

Commenta la notizia!