A Racale “Io ti ricordo”, Auschwitz raccontato dai ragazzi

io-ti-ricordo-24 1 15RACALE. Il senso di “Io ti ricordo”, il ciclo d’incontri sulla Giornata della memoria promosso dall’Amministrazione comunale, settore Politiche giovanili, con la collaborazione della Consulta giovanile e dell’associazione “Terra del fuoco mediterranea”, sta nelle lacrime di Mattia Chetta. Il giovane, uno dei ragazzi di Racale che l’anno scorso hanno visitato i lager di Auschwitz e Birkenau, non ha retto all’emozione ricordando e parlando della sua esperienza. La serata finale del progetto “Io ti ricordo” si è svolta nell’affascinante convento di Santa Maria la Nova il 24 gennaio, con un dibattito moderato da Simona Palese, a cui hanno partecipato Paolo Paticchio, presidente dell’associazione “Terra del fuoco mediterranea”, Mattia Chetta e Robert D’Alessandro, promotori dell’evento, il sindaco Donato Metallo e Stefania Sansone, vicepresidente della Consulta giovanile. Nei giorni precedenti, Chetta e D’Alessandro hanno raccontato il loro viaggio nei luoghi dell’Olocausto ai bambini e ai ragazzi delle scuole. L’incontro, molto partecipato dal pubblico, si è chiuso con la rappresentazione de “L’istruttoria”, dramma di Peter Weiss sul processo di Francoforte, portato in scena dagli attori del Teatrificio Bachelet di Taviano.

Commenta la notizia!