“Premio Luigi Coppola”, c’è pure il vino

by -
0 1157

FOTO PREMIO COPPOLA  2GALLIPOLI. Si è conclusa la decima edizione del “Premio Luigi Coppola –Città di Gallipoli”,  in coincidenza col 3° congresso nazionale andrologi italiani. Tutto come da programma, con riconoscimenti a numerose personalità del mondo scientifico.
Ecco le eccellenze premiate: associazione “Fincopp”  per l’impegno nel reinserimento sociale di chi convive col problema dell’incontinenza; avv. Vincenzo Falabella, presidente della Fish per il superamento dell’handicap e alla sig.ra Anna Biallo, vicepresidente de “L’altra cicogna onlus”. Premio alla carriera al prof. Maurizio Bossi, andrologo, sessuologo e giornalista; al gallipolino, prof. Luigi Cataldi, neonatologo di fama internazionale e docente nell’Università Cattolica “S.Cuore”; al prof. Achille Ianniruberto, ginecologo, primo in Italia ad usare l’ecografo in campo ostetrico-ginecologico; al prof. Halim Kosova, ginecologo e già ministro della salute in Albania; alla psicologa gallipolina Anna Rita Ravenna, fondatrice e direttrice dell’istituto Gestalt di Firenze. Il premio per la ricerca è andato al prof. Michele De Luca, per i risultati conseguiti nel campo delle cellule staminali.
Attestazione certificata  all’azienda aletina “Carlo Antonio Coppola” per il “Doxi Alezio Doc Negroamaro Coppola”: secondo i congressisti, infatti, quel vino è ricco di antiossidanti (vitamine, polifenoli e tannini) 25 volte superiori a quelli contenuti nel sangue umano.

Commenta la notizia!