Alezio – Dopo Lizzanello, Alessano, Tiggiano, Andrano, Lecce, Melengugno e Castrì tocca anche Alezio il programma di GUS – Gruppo Umana Solidarietà in occasione della Giornata mondiale del rifugiato. Inclusione, curiosità e dialogo tra città e beneficiari dei progetti di accoglienza SPRAR (Sistema di protezione per richiedenti asilo e rifugiati) nel racconto realizzato dall’organizzazione con il lungo ciclo di eventi, attraverso i linguaggi del teatro, della letteratura, con piatti tipici, musica e sport. Giovedì 21 giugno dalle 20 a El Barrio Verde, nel parco Don Tonino Bello di Alezio appuntamento con la Cena sociale multietnica. A seguire live painting con l’illustratrice Paola Rollo, con la partecipazione dei beneficiari del progetto di accoglienza, e il concerto di Tukrè, un progetto di ricerca e di dialogo musicale fra Salento e Centro Africa che porta sulla stessa scena due musicisti africani Meissa Ndiaje dal Senegal (Djembè) e Somie Murigu dal Kenia (percussioni), da tempo residenti nel Salento, e i tre musicisti salentini Claudio Prima (organetto e voce), Morris Pellizzari (Chitarra, kamalengoni e voce) e Giuseppe Spedicato (basso).

L’ultimo appuntamento in programma è giovedì 28 giugno dalle 17 alle 23 in piazza Umberto I a Uggiano La Chiesa con mercatino dell’artigianato, aperitivo con degustazione di piatti della tradizione africana e prodotti tipici locali, laboratorio di arti circensi e di Movimento Arcaico; lo spettacolo della compagnia Principio Attivo Teatro, “Storia di un Uomo e della sua Ombra (Mannaggia ‘a Mort)”, dibattito sul tema “Superare la paura del Rifugiato” e la musica del progetto Afreeka.

Pubblicità

 

Pubblicità

Commenta la notizia!