Casarano – Intensi e frequenti rovesci di pioggia, a Casarano (così come nel resto del Salento), hanno riportato d’attualità l’annoso problema del deflusso delle acque pluviali in città. In molti ritengono che la rete sia inadeguata e che, in ogni caso, occorre provvedere ad una più costante attività di pulizia e manutenzione della caditoie per evitare, come accaduto in questi giorni di piogge torrenziali, l’allagamento di molte strade ed il sollevamento di molti tombini. Nei quartieri Ospedale (lungo viale Ferrari) e Botte (su via Poerio) i maggiori disagi anche se i problemi si sono registrati ovunque, anche nelle contrade periferiche, soprattutto nella parte bassa della città (ad esempio in via Pendino).

Su via Poerio torna la paura Particolare la situazione su via Poerio (nella foto) dove, nella parte più stretta dell’importantissima arteria cittadina, la pioggia accumulata ha raggiunto livelli preoccupanti invadendo case e scantinati così come non accadeva da anni. Per alcune ore la strada è stata chiusa al traffico con inevitabili disagi alla circolazione stradale. Costante l’impegno della Polizia locale, dei tecnici comunali e della protezione civile, ma i problemi “strutturali” permangono e sono sempre gli stessi da anni.

La richieste di interventi Tra i tanti interventi (anche sui social) si registra quello del consigliere comunale Umberto Totaro (della lista civica Orgoglio Casarano) che ha protocollato al Sindaco ed responsabile del Settore tecnico una richiesta per sollecitare interventi “di pulizia dei tombini e delle caditoie della città, nonché per verificare le situazioni di pericolo e disagioche vengono a crearsi in alcune arterie stradali dopo ogni precipitazione particolarmente violenta, come quelle dei giorni scorsi”. «Occorre un’attenta analisi per pianificare interventi che risolvano questo annoso problema che mette in pericolo la sicurezza di buona parte della città», spiega Totaro.

Pubblicità

 

 

Pubblicità

Commenta la notizia!