Guardia costiera: ombrelloni abusivi e pesce avariato

Lettini e ombrelloni sulla spiaggia, ma abusivi. L’ipotesi di reato, occupazione abusiva del demanio marittimo (per circa 160 metri quadrati), è stata segnalata dai militari dell’ufficio di Santa Maria di Leuca (Capitaneria di porto di Gallipoli) nell’ambito dei controlli eseguiti nel corso dell’operazione “Mare sicuro 2014”. La spiaggia “attrezzata” è stata individuata in località Pescoluse (comune di Salve). L’arredo, già posizionato sull’arenile, apparteneva a due distinte ditte autorizzate al noleggio di tali attrezzature balneari non in grado però, di esibire alcuna documentazione attestante l’avvenuto noleggio. I militari, intervenuti congiuntamente al personale della Polizia Municipale di Salve, hanno provveduto al sequestro dell’attrezzatura e a denunciare entrambi i titolari delle ditte.

Un’altra operazione, nei giorni scorso, ha portato i militari del dipendente Ufficio Locale Marittimo di Torre Cesarea a bloccare un venditore abusivo di pesce  in località “Punta Prosciutto”. L’attività condotta, congiuntamente ai Carabinieri di Porto Cesareo, si è conclusa con il deferimento dell’uomo all’Autorità giudiziaria e con il  sequestro della merce, circa 35 kg di pesce, successivamente distrutto, perché detenuto in cattivo stato di conservazione. L’uomo, infatti, trasportava il pesce nel vano bagagli della sua vettura.

Commenta la notizia!