Pena residua ai domiciliari per un 22enne. Divieto di avvicinamento per un 50enne

Alessano – Montesano Salentino – È di un mese e 20 giorni la pena residua da scontare agli arresti domiciliari per il 22enne di Montesano Salentino E.D.: da minorenne, nel 2013, il giovane si è reso responsabile dei reati di interruzione di pubblico servizio e oltraggio a pubblico ufficiale, commessi nel suo paese e Tricase. Il provvedimento in questione è stato notificato dai carabinieri della Stazione di Specchia in esecuzione dell’ordinanza emessa dal tribunale dei minori di Lecce in funzione di tribunale di sorveglianza.

Ad Alessano, invece, ad un 50enne del posto è stata notificata dai carabinieri della locale Stazione un’ordinanza con il divieto di avvicinamento perchè ritenuto colpevole di condotte persecutorie nei confronti di un suo conoscente. Il provvedimento scaturisce dalla denuncia di quest’ultimo dello scorso 13 giugno.

ne

Commenta la notizia!