Gabrieli, il Lecce e S. Siro: che sogni

by -
0 1161

Ugo Gabrieli tra i pali del Lecce nella gara di San Siro contro l’Inter

Parabita. Così giovane e già nella storia. Ugo Gabrieli, giovane talento di Parabita, ha fatto il suo esordio nel campionato di calcio di serie A con la maglia del Lecce. Lo scorso 18 dicembre, a 22 anni d’età, al 33’ del primo tempo ha sostituto tra i pali l’infortunato Julio Sergio nella trasferta di Parma. Si era sull’1-0 per gli emiliani e Gabrieli ha condotto a termine la gara conclusasi con un prezioso pareggio per i giallorossi.

Il suo esordio, bissato pochi giorni dopo a San Siro contro l’Inter, rappresenta il debutto storico nella massima serie di un portiere salentino con la maglia del Lecce. Ora, dopo aver dato il proprio contributo, Gabrieli attende altre opportunità consepevole della difficoltà di scalzare campioni affermati come Benassi e Julio Sergio, appena rientrati in squadra dopo i rispettivi infortuni, e lo stesso Petrachi (ancora out).

Grande l’emozione, in ogni caso, per il quarto “guardiano dei pali” della squadra allenata da Serse Cosmi. Per lui, autentico prodotto del vivaio giallorosso,  la soddisfazione dell’esordio in A è doppia dopo tutta la trafila tra le squadre giovanili lunga almeno 10 anni.

A scoprirlo è Giuseppe Dragone, osservatore di Nociglia, che ne intravede le qualità mentre gioca a Parabita. Poi cresce sotto i consigli e le lezioni di Vergallo, Paleari ed ora di Lorieri, gli ultimi preparatori dei portieri del club leccese. Un contratto lo lega all’Unione Sportiva Lecce sino al 2013, per 50mila euro a stagione, ma la società, credendo nelle sue potenzialità, potrebbe cederlo in prestito altrove per dargli la possibilità di giocare con una certa continuità.

Per questo il suo agente Claudio Vigorelli (con lui assi come Viviano, Storari, Abbiati e Stankovic) è al lavoro per trovare una degna sistemazione. Per il portiere salentino, lo scorso anno in Prima Divisione a Barletta, dopo la trafila nelle giovanili nazionali con l’under 18, 19 e 20 anche la doppia convocazione, nel 2007, con l’under 20 della Figc e l’under 20 di serie C.

Pasquale Marzotta

Commenta la notizia!