Il cammino è lungo ma il paese ci crede

Da sinistra, Davide Pati (Ass. Libera), Lucio Di Seclì (sindaco Taurisano), Vittorio Agnoletto (coordinatore Ole), Massimo Lecci (sindaco Ugento), Annatonia Margiotta (funzionaria Regione Puglia)

Taurisano.  Organizzato dal network Flare (Freedom legality and rights in Europe) si è svolto ad Otranto dal 9 all’11 settembre  “Otranto legality experience” (Ole), forum internazionale dove si è discusso di economia illegale, mafie e globalizzazione finanziaria.

L’Otranto legality experience 2011 nasce con l’obiettivo di analizzare i legami tra crimine organizzato e globalizzazione  individuando le azioni di contrasto che le istituzioni internazionali possono mettere in atto contro fenomeni quali il  riciclaggio e la corruzione.

Nella serata di sabato 10 settembre, condotta da Vittorio Agnoletto, coordinatore culturale di Ole, l’attenzione è stata focalizzata sul “Il ruolo delle autorità locali nel riuso sociale dei beni confiscati – esperienze di successo in Italia e in Puglia”. Sull’argomento è stato invitato a relazionare il sindaco di Taurisano, Lucio Di Seclì, come rappresentante di un Comune fortemente impegnato nel recupero e la rifunzionalizzazione di immobili confiscati alla criminalità. L’evento si è svolto nella piazza di Porta Alfonsina di Otranto ed ha visto la partecipazione attenta di un foltissimo pubblico, rimasto ad ascoltare gli interventi per ore.

Il sindaco Di Seclì ha parlato dell’esperienza in atto a Taurisano, del recupero, cioè,  di un immobile di piazza Pietralaia con  un finanziamento complessivo di 374.334 euro, dei quali 336.900 euro assegnati dalla Regione Puglia nell’ambito del progetto “Libera il bene” e 37.434 euro quale co finanziamento comunale.

I lavori, dopo le procedure di gara, sono iniziati il 30 giugno scorso. «L’idea del Comune – ha sottolineato il Sindaco – è nata dalla necessità avvertita da tempo di offrire un concreto sostegno alle famiglie, di far incontrare le nuove e le vecchie generazioni per creare continuità e trasferimento di valori, e per rispondere a due esigenze fondamentali che richiedono interventi urgenti sul territorio in favore delle famiglie quali: devianza giovanile e disabilità.

Pertanto, il Centro informativo e creativo, gestito dall’Associazione il Sole in collaborazione con le cooperative sociali “Il Primo Sole” e “Il Lavoro”, offrirà i servizi di assistenza legale e psicologica ai disabili e loro famiglie, sportello per i gruppi d’acquisti solidali (Gas), centro turistico – informativo e l’avvio di laboratori artigianali sugli antichi mestieri».

Lucio Di Seclì ha poi concluso il suo intervento informando i presenti che il Comune di Taurisano, nell’ambito del Pon Sicurezza, ha ottenuto dal ministero dell’Interno un finanziamento di 561mila euro per il recupero di altri tre beni confiscati alla criminalità e acquisiti al patrimonio comunale. Nel corso del dibattito, conclusosi con l’intervento del presidente della Regione, Nichi Vendola, sono intervenuti Massimo Lecci, sindaco di Ugento, Annatonia Margiotta, funzionaria della Regione Puglia, Michele Curto di Flare, Davide Pati dell’associazione Libera, Francesco Cavalli dell’associazione Ilaria Alpi.

Commenta la notizia!