Messi in vendita 28 beni comunali

by -
0 869

Alliste. La Giunta ha deliberato di alienare 28 unità immobiliari con il sistema dell’asta pubblica e con il criterio di aggiudicazione del maggior prezzo rispetto a quello posto a base d’asta con obbligo per l’Amministrazione alienante di aggiudicare la vendita in presenza di offerte superiori al prezzo a base d’asta fissato nel bando e, invece, con riserva di aggiudicazione in presenza solo di offerte al ribasso.

Le offerte, sottoscritte dagli interessati, devono pervenire in forma segreta entro i trenta giorni dalla pubblicazione del bando.

Ad aprile scorso il Consiglio comunale aveva approvato il Piano delle alienazioni e valorizzazioni immobiliari dopo una ricognizione degli immobili comunali non strumentali alle funzioni comunali e quindi suscettibili di alienazioni secondo le procedure di legge. Successivamente la delibera del Consiglio comunale era stata pubblicata nell’albo pretorio e sul sito per trenta giorni. In questo periodo di tempo non sono pervenute osservazioni dei cittadini. Quindi si è proceduto con la delibera del bando dell’asta pubblica.

Nello specifico i beni da alienare sono di tipologie, di estensione e di valore differenziato. Si tratta di quattro suoli edificabili ad Alliste, di nove appezzamenti di terreno sempre ad Alliste, di tre relitti stradali a Felline, tre suoli edificabili a Felline, otto terreni agricoli a Ugento.

Il valore fissato a base d’asta varia da 86.774,40 (un terreno a Ugento) a 784 euro ( relitto stradale a Felline). Il bando è pubblicato in forma integrale all’Albo pretorio del Comune e sul sito www.comune.alliste.le.it; per estratto su un manifesto affisso su tutto il territorio comunale e sui siti Internet che offrono disponibilità alla pubblicazione gratuita.

Commenta la notizia!