Mercaflor: la stagione dei fiori appassiti

di -
0 754

Taviano. Giorni contati per Mercaflor, la società a capitale misto che sovrintende le operazioni del mercato dei fiori di Taviano. Dopo mesi di parole, progetti, previsioni e analisi, l’Amministrazione comunale è pronta a chiudere la società. È dei giorni scorsi l’ufficializzazione dello stanziamento di 40.000 euro da parte della Provincia di Lecce,somma che servirà a pagare i conti in sospeso e avviare così il procedimento per la messa in liquidazione dell’ente.

Giunge così al capolinea l’avventura di Mercaflor srl, la società costituita nel 1999, con quote suddivise tra Provincia di Lecce e Comune. L’ intenzione dell’Amministrazione comunale è tornare alla gestione del mercato in economia, con risorse comunali, così come avviene con il mercato dell’ortofrutta che fa registrare un significativo utile nel bilancio comunale.

Nel prossimo Consiglio sarà affrontato l’argomento Mercaflor e, qualora venisse deliberata la liquidazione dell’ente, verrà avviato il relativo iter burocratico. Passo successivo sarà, poi, la nomina di un direttore del mercato; il nome in corsa è quello di Antonio Tenuzzo, attuale responsabile dello Sportello unico per le Attività produttive del Comune di Taviano.

Ma gli operatori cosa ne pensano? Eliano Olive, assessore al mercato dei fiori e ai rapporti con Mercaflor, rassicura e afferma: «Gli operatori floricoli sono entusiasti della soluzione prospettata. Dopo tante voci, tanti possibili scenari sul destino del mercato ora siamo ad un passo dalla svolta e loro sono i primi ad essere soddisfatti».

A breve, poi, la sede del mercato dei fiori sarà interessata da lavori di riqualificazione energetica. Presso la Regione è stato firmato nei giorni scorsi un disciplinare per un  finanziamento di 700mila euro. Entro 75 giorni il Comune dovrà fare lo studio di fattibilità e consegnare un progetto definitivo. Mercaflor, Mercato dei fiori, floricoltura tavianese.

Carlo Pasca

Commenta la notizia!