Sono 30 anni tra guantoni e mazze Usa

by -
0 819

Matino. Mazze e guantoni da baseball “circolano” a Matino ormai da più di un trentennio, e la realtà salentina è una delle “culle” pugliesi dello sport americano per eccellenza.

Tutto è nato dalla passione di Raffaele Zappia di Alezio, vigile urbano a Matino, che dopo aver militato nelle alte sfere del baseball nazionale, nel ‘77 coinvolse un gruppo di amici per avviare la “grande avventura” in terra salentina. La prima società si chiamò Baseball Club Matino, e partendo dalla C2 regionale ha più volte sfiorato l’approdo in serie A soprattutto negli anni Novanta. E dove non è arrivata la società, ce l’hanno fatta invece alcuni atleti che qui hanno mosso i primi passi imparando l’abc di questo sport.

Su tutti Gigi Carrozza (foto) pluricampione d’Italia e punto di forza della nazionale alle olimpiadi di Barcellona, Atlanta e Sidney; e Andrea Castrì, anche lui più volte azzurro, campione europeo con L’Italia a Parigi e con esperienze americane per aver vestito la maglia degli Yankes di New York. Dopo un periodo di crisi, il baseball a Matino è risorto circa dieci anni fa grazie ad Alessandro De Marco ed al suo Junior Club (per anni in pianta stabile in serie B) e, da ultimo, con gli Angels del presidente Fabio Corsano, lo scorso anno all’esordio in C come formazione di Matino dopo l’esperienza vissuta per qualche anno in una società “satellite” di Alezio. Oltre che per i successi sportivi conquistati sul diamante, Matino si è segnalata anche per l’organizzazione di importanti eventi di riconosciuta portata internazionale.

Consulente per la comunicazione online e le reti sociali, corrispondente junior per Piazzasalento e webmaster del portale

Commenta la notizia!