Matino, retrocesso ma unito

di -
0 448

Matino. “Una retrocessione immeritata”. Così commentano giocatori e dirigenti dell’Asd Matino, la squadra di calcio appena retrocessa in Terza categoria. Dopo un anno faticoso, passato a combattere una serie di infortuni, la squadra di mister Giovanni Toma  ha dovuto fare i conti con la dura realtà maturata con la sconfitta decisiva nell’ultima gara contro il Capo di Leuca giocata in trasferta alla presenza, però, di oltre un centinaio di sostenitori. Malgrado la forte delusione,  ad appena un anno di distanza dall’approdo in Seconda categoria, forte è però la voglia di riscatto.

« La maggior parte dei giocatori del Matino sono poco più che ventenni e sono sicuro che, giusto il tempo di sbollire la rabbia per la retrocessione, ripartiremo più convinti di prima», afferma il 31enne difensore Mattia Vitali. Malgrado un campionato poco fortunato, l’unità del gruppo, infatti, non è mai mancata.  «Il principale obiettivo è stato quello di allestire una squadra di soli matinesi. A breve – afferma il dirigente Tommaso Ria – faremo una riunione organizzativa con l’obiettivo di ritornare in Seconda categoria». La raccolta fondi per sostenere il  progetto è già avviata.

Sofia Marsano