Passione Fisica

by -
0 1082

Da sinistra Massimo Mariello, Anthony Toma, Luigi Piro, la dirigente Antonella Manca, Elisabetta Perrone e la professoressa Lea Gerardi

Gallipoli. La scienza si mostra in tutto il suo fascino divulgativo. È quanto accade nelle scuole superiori italiane, con le Masterclasses promosse dall’Istituto nazionale di fisica nucleare. Il progetto ha visto la partecipazione di 43 studenti salentini, e in particolare il Liceo ‘Quinto Ennio’ di Gallipoli, ha preso parte a questa iniziativa di promozione culturale ottenendo nuovi e lusinghieri successi.

Giunta alla sua ottava edizione, l’iniziativa ha visto brillare, fra gli altri, tre giovani allievi  dell’istituto gallipolino, precisamente Anthony Toma, Luigi Piro ed Elisabetta Perrone, i quali si sono trovati perfettamente a loro agio nelle simulazioni avvenute nei laboratori di Fisica dell’Università del Salento dimostrando di avere spiccate attitudini che li porteranno verso un futuro, si spera roseo, di ricercatori. «Siamo particolarmente orgogliosi – afferma il dirigente scolastico Antonella Manca – dei risultati raggiunti dai nostri allievi anche perchè, nel segno della continuità, si  tratta di successi che vanno ad aggiungersi a quello ottenuto nel 2011 da Massimo Mariello».

Al talento dimostrato da  questi ragazzi si è associato l’entusiasmo trasmesso dai ricercatori Edoardo Gorini e Andrea Ventura che hanno accolto gli studenti coinvolgendoli in esperimenti di gruppo sull’onda di quanto accade all’interno del Cern di Ginevra, tra i centri di ricerca più prestigiosi d’Europa.

Tra le simulazioni condotte anche quella inerente la ricerca del Bosone di Higgs, più comunemente noto come ‘particella di Dio’. «Sono momenti altamente formativi – aggiunge Lea Gerardi, docente di Fisica presso il “Quinto Ennio” – che permettono ai nostri studenti di vivere l’esperienza formativa esattamente secondo quanto avviene nella realtà, attraverso lo scambio di informazioni».

Francesco Spadafora

Commenta la notizia!