Un Giglio da piscina carico di medaglie

by -
0 974

Marco Giglio, a sinistra, con l’allenatore Antonio Verri

Galatone. Un metro e ottantadue centimetri di forza muscolare e talento sportivo, fisico slanciato e occhi timidi, biondo e (seppur giovanissimo) con una carriera sportiva di tutto rispetto. Queste le principali caratteristiche di Marco Giglio, il 15enne di Galatone che da tempo si divide tra i banchi di scuola (frequenta la I A del Liceo scientifico tecnologico) e le corsie della piscina dove ha potuto sviluppare le sue potenzialità e mettere a frutto il suo grande talento di nuotatore.

Marco inizia a familiarizzare con l’acqua 12 anni fa. Ha appena tre anni, infatti, quando i genitori, Tiziano e Gianna, decidono di iscriverlo in piscina. A soli sei anni entra a far parte del primo gruppo sportivo che abbandonerà (a 12 anni) per il calcio. Se ne pentirà, comunque, poco dopo, tornando alla sua prima passione perché “affascinato dalla bellezza del nuoto” e, stando anche a ciò che comunica il suo sguardo, anche dalla bellezza delle nuotatrici.

Da quel fortunato ripensamento, inizia la sua escalation di traguardi dovuta certamente alla sua tenacia, ma anche al costante accompagnamento dell’allenatore Antonio Verri e dell’intero gruppo sportivo “Adriatika nuoto” diretto da Joselito Gargasole. Con lo stesso gruppo, per giunta, si allena la sorella di Marco, Federica, anche lei con importanti risultati nel nuoto.

«Mi alleno due ore al giorno perchè c’è bisogno di tanto sacrificio e impegno, se si vuole raggiungere il podio in  ogni competizione», afferma Marco che custodisce gelosamente i ricordi e i riconoscimenti relativi agli otto ori, ai cinque argenti e ai tre bronzi conquistati (finora) nella sua giovane ma già ricca carriera sportiva.                              

DC

SIMILAR ARTICLES

Commenta la notizia!