L’ultimo salto è d’argento: Francesca Lanciano vicecampione d’Italia

Specchia – Argento tricolore agli Assoluti di Pescara per la triplista Francesca Lanciano. La 24enne atleta di Specchia è salita sul secondo gradino del podio a margine di una performance da applausi facendo registrare la misura di 13,21 metri e laureandosi vicecampionessa d’Italia. Il salto triplo valso l’argento è giunto all’ultimo tentativo di una gara che ha visto la giovane concentrata e determinata per tutto l’arco della prima giornata degli Assoluti. La Lanciano si è dovuta inchinare soltanto alla vincitrice Ottavia Cestonaro (13,53), ma il risultato ottenuto sulla pista dello stadio “Giovanni Cornacchia” assume ugualmente contorni dorati. L’atleta tesserata per l’Alteratletica Locorotondo, infatti, è reduce da un periodo grigio causato da una serie di infortuni che ne hanno rallentato il naturale processo di crescita. Una prova di carattere che ha premiato la caparbietà della specchiese, cresciuta con il tecnico di Matino Raimondo Orsini e da un anno e mezzo seguita dall’allenatore delle Fiamme Gialle Andrea Matarazzo.

Problemi fisici superati «È stata la gara più bella della mia vita. Consapevole – spiega Francesca Lanciano attraverso il suo profilo Facebook – di non essermi allenata con continuità da gennaio a causa di un problema fisico e di averlo superato solo poco tempo fa, ho voluto mettermi in gioco. L’ho fatto per me stessa e per tutte le persone che non hanno mai smesso di credere in me. Oggi più che mai sono felice di non essermi mai arresa, di aver continuato a lottare dopo ogni infortunio e di aver continuato a crederci anche quando sarebbe stato più facile smettere di farlo”.

Commenta la notizia!