Luigi Chirivì: il portiere “eroe” di Bollate

Luigi Chirivi galatone  (2)

GALATONE. Un galatonese a Bollate salva in extremis una 87enne. Luigi Chirivì, 50 anni, portiere presso il condominio del milanese teatro della vicenda, ha anche scongiurato che la fuga di gas partita dall’appartamento dell’anziana potesse deflagrare mettendo in pericolo gli altri appartamenti.

«Sono stato avvertito da due vicini perchè un forte odore di gas proveniva dall’interno di una della case del condominio, dove abita un’anziana signora. In quel momento non ero in servizio, ma nel mio appartamento con la mia famiglia nello stesso stabile. In pochi istanti – racconta Chirivì – mi sono precipitato sul pianerottolo dell’abitazione segnalata. Dal momento che l’odore di gas era molto forte, ho pensato subito che l’interno fosse sicuramente saturo, e così non ho suonato il campanello per scongiurare un possibile scoppio. Quindi senza pensarci ho sfondato la porta e ho trovato la donna stordita sul divano».

Il coraggioso custode, a quel punto, ha subito pensato di intervenire per mettere in salvo l’anziana per poi fare celermente rientro tra le mura domestiche, per aprire le finestre e chiudere il gas mettendo al sicuro, in tal modo, l’intero condominio, che conta quattro palazzi di nove piani e che complessivamente ospita 140 famiglie. Grazie al tempestivo intervento del galatonese, insomma, la vicenda ha avuto un lieto fine. E sarebbe proprio il caso di dire “tutto è bene quel che finisce bene”. Aggiungendo, altresì, che la nonnina sta bene e che per tutti i bollatesi, Luigi Chirivì, è ora un eroe.

Commenta la notizia!