Leuca, i turisti per mano tra Melisso e Arìstula e altre storie

LEUCA. Trasformare i classici itinerari turistici in viaggi narrativo-esperienziali è l’obiettivo del progetto “Dal racconto la bellezza”, che sarà presentato domenica 27 agosto (ore 17) presso la sala riunioni della Basilica di Santa Maria de Finibus Terrae, a Leuca. Diretto dall’associazione Liquilab e sviluppato da uno staff composto da Ornella Ricchiuto, Ippolito Chiarello, Eugenio Imbriani e Giuseppe Ricchiuto, il progetto prevede l’individuazione di nuove terminologie e narrazioni per il racconto corale dei luoghi del Salento, attingendo all’antropologia, all’arte e a tutto quel patrimonio immateriale fatto di credenze popolari, leggende e folclore.

Durante l’incontro di domenica 27 agosto, dopo i saluti istituzionali da parte dell’Amministrazione comunale di Castrignano del Capo, il tavolo di discussione sarà aperto al focus group “Dal progetto alla visione”, cui prenderanno parte gli stakeholder dello sviluppo locale, con Giuseppe Ricchiuto di Liquilab e Daniela Talà (Sannicola) di Artis Puglia Sviluppo nel ruolo di facilitatori.

Alle 19 si prosegue al faro di Leuca, dove attori, musicisti, performer, danzatori e cantanti della “Compagnia Liquilab” metteranno in scena il percorso narrativo “Sul calar del tramonto Melisso e Arìstula, turbine d’amor e castigo. La leggenda di Leucàsia”, per la regia di Ippolito Chiarello. Gianluca Preite (accompagnato da Giorgia Santoro e Manuela Rorro) racconterà i luoghi con la voce narrante dell’Ulivo, simbolo del Salento e testimone dello scorrere del tempo. A viaggiatori e partecipanti il compito di farsi esploratori, cercando nell’esperienza del viaggio le proprie radici, per connetterle all’anima profonda del territorio che si sta visitando. Ingresso gratuito. Info al 348 3467609.

Commenta la notizia!