L’ennesimo affitto-truffa a Gallipoli

baia verde di emiliano picciolo

Foto di Emiliano Picciolo

GALLIPOLI. Da Biella a Gallipoli 14 ore di viaggio sono tante, ma diventano facilmente sopportabili se, una volta giunti a destinazione, non si ha nessun altro pensiero se non quello di rilassarsi nell’appartamento per cui si è versata, con grande anticipo, una caparra online di 600 euro. Peccato, però, che questa possibilità di riposarsi sia stata negata ai sei turisti piemontesi di cui Lastampa.it racconta l’amara vicenda: arrivati all’alloggio vacanza, che corrispondeva esattamente alle foto del web, l’hanno trovato occupato dal legittimo proprietario che ad affittarlo, in verità, non ci aveva mai pensato.

Nessuna sorpresa per il padrone di casa, però, impegnato fin dall’inizio della stagione ad aprire la porta della sua abitazione a presunti inquilini vittime di truffe su internet.

Fonte: Lastampa.it del 20 agosto 2013.

 

Commenta la notizia!