Ladri di ferro in un impianto fotovoltaico di Specchia: arrestati due di Matino

 

SPECCHIA. Ancora un furto ai danni di un impianto fotovoltaico. Questa volta, però, i tre arrestati dai carabinieri della Stazione di Specchia, insieme ai colleghi del Nucleo operativo di Tricase, non avevano per obiettivo i soliti pannelli solari ma le travi in ferro e zinco che costituiscono la struttura portante degli impianti fotovoltaici. Sabato scorso, in flagranza di reato in contrada Curtivecchi di Specchia, sono stati arrestati A.O. di Ruffano (48 anni), S.V. (38) e A.C. (35), entrambi di Matino. I tre, tutti già noti alle forze dell’ordine, erano a bordo di un autocarro Renault sul quale erano state caricate 25 barre in ferro zincato precedentemente smontate, tagliate e asportate all’interno del campo fotovoltaico mentre altre dodici erano già smontate e pronte per essere caricate. Malgrado le apparenze, i tre non erano “operai” ma dei ladri. La perquisizione sul veicolo ha poi permesso di rinvenire numerosi arnesi utili per smontare e tagliare le travi in ferro. Oltre all’arresto, il più giovane dei tre, titolare di autorizzazione per la raccolta materiali ferrosi, è stato anche deferito in stato di libertà per ricettazione.

Commenta la notizia!