La parola ai candidati: Toti Di Mattina, lista n.4

by -
0 618
Toti di Mattina

Gallipoli ha tante difficoltà e tanti ritardi, tutti meritevoli di essere affrontati e risolti al più presto. Le elezioni arrivano appena prima della stagione estiva, che nella nostra città (più che altrove) rende ancora più stringente l’attualità di certe problematiche.

Subito dopo l’insediamento provvederei subito a restituire decoro a tutte le zone della città, non solo per renderle adeguate all’accoglienza dei turisti, ma perché è la condizione principale della vivibilità per tutti noi. Penso ad un piano straordinario di pulizia e igiene pubblica, da attuare in pochi giorni, in attesa di rendere strutturale questo tipo di intervento e organico ad un piano più complessivo di igiene pubblica e manutenzione del verde.

Inoltre sarebbe estremamente opportuna qualche misura per snellire il traffico, soprattutto nelle arterie più critiche, e un ragionato piano d’azione per individuare aree da destinare a parcheggi, in considerazione dei flussi crescenti di automobili da qui al pieno dell’estate. Quindi c’è da risolvere immediatamente il problema dello scarico dei reflui in mare, raccogliendo ciò che il tavolo tecnico costituito alla Provincia sta già facendo.

Sono iniziative e decisioni che si possono prendere subito, senza grossi indugi e senza dispendio di denaro. Gallipoli ne beneficerebbe immediatamente. E’ chiaro, però, che ci sono problemi di natura economico-sociale ed occupazionale che sulla scala delle priorità vengono prima di ogni cosa. Ma per questi serve più tempo, inutile illudere la gente con ricette fantasiose e accattivanti, ma perfettamente irrealizzabili a breve.

La nostra strategia per l’economia e per il lavoro è molto chiara e ci metteremo a studiare subito tempi e modi per attuarla. Sappiamo come muoverci, tutelando le attività commerciali o artigianali e i nostri pescatori, mettendo nelle condizioni migliori chi vuole intraprendere un’attività di qualsiasi tipo, intercettando imprenditori che vogliono investire sul territorio gallipolino, far “girare” il motore dell’economia e creare posti di lavoro.

                                                 Toti Di Mattina

Commenta la notizia!