Melpignano – Prosegue sempre più incessante la marcia della Notte della Taranta verso la tappa finale di Melpignano, che ospiterà il concertone di sabato 25 agosto diretto da Andrea Mirò e trasmesso in diretta (dalle ore 22,30) su Rai5. L’evento di punta dell’ultimo scorcio dell’estate salentina richiama un pubblico che anche per quest’edizione si prevede attestarsi fra le 150 e le 200mila presenze. Dopo l’esodo di Ferragosto, sarà questo il volano per gli ultimi consistenti flussi turistici della stagione estiva, che investono tante strutture ricettive del Salento.

Taranta solidale – Il calendario dei concerti itineranti del festival riprende dopo la pausa di domenica 18 agosto, nel giorno del lutto nazionale dopo il crollo del ponte Morandi a Genova: per l’occasione, in segno di vicinanza alle famiglie delle vittime si è scelto di annullare il concerto in programma a Castrignano de’ Greci. Nella stessa giornata, un’altra iniziativa solidale ha visto il corpo di ballo della Notte della Taranta tenere un laboratorio di pizzica presso il reparto di oncoematologia pediatrica dell’ospedale Vito Fazzi di Lecce, con l’obiettivo di portare un sorriso ai piccoli pazienti. Sempre a favore del Vito Fazzi, la Fondazione Notte della Taranta porta avanti già dal 2017 il progetto “Accorciamo le distanze”, che punta a completare una piattaforma digitale per consentire al nosocomio leccese di collegarsi e condividere in rete dati, esperienze e informazioni con centri d’eccellenza a livello mondiale.

I prossimi concerti in programma prima dell’evento clou a Melpignano –  Il viaggio della Taranta lunedì 20 agosto arriva in piazza della Repubblica a Martignano, dove dalle ore 22,30 salgono sul palco gli Officina Zoè: il gruppo, nato dall’unione di alcuni musicisti salentini su idea di Lamberto Probo, Donatello Pisanello (di Taviano) e Cinzia Marzo, festeggia con questo concerto i suoi 25 anni di attività. Prima del concerto, dalle 21,30 in piazzetta Palmieri saranno proiettati filmati sulla storia del gruppo, a cura di Edoardo Winspeare. Martedì 21 tappa a Sternatia, con Carmen Consoli ospite del progetto “Malmaritate” (dalle 21,30 in piazza Castello. Prenotazione obbligatoria compilando il form qui). A Cutrofiano, mercoledì 22, arriva invece il progetto musicale “Ifriqiyya Electrique”, con sonorità dalla Tunisia e dalla Francia (piazza Cavallotti, ore 21,30); mentre sul palco in piazza Municipio dalle 22,30 spazio al concerto del gruppo Kalàscima (di Alessano). L’ultima tappa prima del concertone di Melpignano sarà giovedì 23 agosto a Martano: in piazza Baronale alle 21,30 il gruppo “Le Galanias di Actores Alidos” porta canti della tradizione sarda eseguiti dalle donne (prenotazione obbligatoria al form qui); mentre in Largo Pozzelle ci sono (rispettivamente alle 22,30 e alle 23,30) i concerti del gruppo “I briganti e i bottari degli Alburni” (dalla Campania) e della cantante salentina Stella Grande.

Pubblicità

Trasporti: a Melpignano con treno e bus – Per raggiungere il concertone di sabato 25 agosto le Ferrovie del Sud Est hanno predisposto un programma che prevede posti per 43mila visitatori, suddivisi fra corse in treno (25mila posti) e bus (18mila). Dalla metà pomeriggio di sabato fino all’aba di domenica, i treni partiranno da Lecce, Maglie, Nardò e viceversa. Per gli autobus, invece, corse dirette da Otranto, Maglie, Poggiardo e Tricase, e collegamenti anche da Alliste – Posto Rosso, Gallipoli e San Foca. Al ritorno tutti i bus diretti a Otranto, Poggiardo, Tricase, Alliste – Posto Rosso, Gallipoli e San Foca partiranno dal Megapark di Maglie. Da mezzanotte e mezzo sarà poi in funzione un servizio navetta tra Melpignano e il Megapark, con corse ogni dieci minuti, fruibile con il biglietto di ritorno.

Scaricabili da qui tutti gli orari delle corse in treno e del servizio autobus

 

 

Pubblicità

Commenta la notizia!