La Gioventù c’è sempre

by -
0 1915
il Parabita in una foto d'epoca

il Parabita in una foto d’epoca

PARABITA. È passata dal cuore e dalla fede calcistica degli ex atleti gialloverdi la salvezza della Gioventù Calcio Parabita. La squadra, che in un primo momento aveva annunciato il ritiro, dopo lo scioglimento societario e le dimissioni dell’ex presidente Nunzio Fattizzo, tornerà, contro ogni pronostico, a calcare il terreno di gioco già il prossimo 29 settembre per la prima di campionato in Seconda categoria. A rilevarla, con un’iscrizione giunta nell’ultimo giorno utile, sono stati proprio alcuni fedelissimi ex calciatori, appassionati e sportivi, tra i quali l’assessore Giuseppe Provenzano.

«In un momento in cui il calcio parabitano, con l’eccezione delle bellissime realtà degli amatori e delle scuole calcio, rischiava di scomparire dai campionati federali, un ristretto gruppo di appassionati ha voluto che una storia calcistica, di quasi cinquant’anni, non andasse dispersa», afferma il neo presidente Pino Petruzzi, un passato da calciatore parabitano e un presente da amministratore comunale.

Insieme a lui, Walter Fracasso come vicepresidente e Marcello Tedesco, nominato segretario e cassiere. Il coordinamento tecnico della squadra è stato affidato invece a mister Carmine Bray, fino allo scorso anno alla guida dello Sportinsieme Sogliano Cavour. Tra le missioni della nuova Gioventù Parabita, alla quale sono andati i commossi auguri di tutta la città, la valorizzazione dei talenti locali e delle eccellenze. «Il nostro principale obiettivo – continua Petruzzi – è che i nostri giovani crescano sani attraverso la pratica dello sport più bello del mondo, in modo tale da essere, un domani, degli uomini e dei cittadini che non avranno “paura di sbagliare un calcio di rigore”, per dirla con De Gregori».

Quando era piccola, suo papà le ha insegnato a guardare al cielo senza vederci solo l’azzurro. Da grande ha capito, poi, che quelle immagini si potevano tradurre in parole. Un foglio bianco come un pentagramma senza righe né spazi per fare musica con le lettere. Laureata in Filosofia a Pavia, giornalista pubblicista, collabora costantemente con Piazzasalento da Giugno 2011.

Commenta la notizia!