La fama si diffonde, da Nazareth richiesta di notizie su Mirella Solidoro

Mirella a 15 anni TaurisanoTAURISANO. Il 1 ottobre 2014 nella cattedrale di Ugento è stato avviato il processo di canonizzazione di Mirella Solidoro (foto), già  dichiarata Serva di Dio. Il processo si sta svolgendo con l’ascolto dei testimoni, ma al di là del tempo necessario per arrivare alla conclusione, Mirella è già diventata una “cittadina del mondo”, un riferimento e una certezza per chi a lei si rivolge con fiducia. Sono numerosi i visitatori che da ogni parte vengono a trovare Mirelle custodita nel bianco sarcofago nella chiesa parrocchiale SS Martiri  Giovanni Battista e Maria Goretti.  Un riscontro della “popolarità” di Mirella è giunto in questi giorni da Nazareth con una cartolina in cui si chiedono ulteriori notizie sul processo di beatificazione e documentazione sulla  “giovane Serva di Dio, messaggio per noi cristiani che siamo qui” (S. G. – le iniziali di chi firma la corrispondenza). In parrocchia faranno in modo che la richiesta possa essere esaudita a breve e saranno inviate a Nazareth le notizie richieste.

Un riscontro impressionante in termini numerici ha avuto il concorso indetto dalla parrocchia SS. Martiri Giovanni Battista e Maria Goretti, fortemente voluto dal parroco don Napoleone Di Seclì, sulla figura di Mirella, riservato ai ragazzi delle scuole taurisanesi. “Vivere per dare …” questo il tema lanciato sul quale i ragazzi hanno lavorato in maniera intensa e partecipata, considerato che sono stati presentati più di duecento elaborati, riferiti alle diverse categorie concorsuali: prosa, poesia e lavori pittorici. Fuori concorso sono stati presentati anche sei filmati, che la Commissione preposta ha comunque ritenuto opportuno accogliere e vedere. L’aspetto più importante è la sensibilità di chi vi ha partecipato, come spiega Antonio Ciullo, tra i responsabili del Concorso: «I ragazzi hanno avuto modo di conoscere a fondo Mirella e la sua vicenda di vita, hanno visitato la parrocchia e ricercato notizie. La Commissione sta per concludere proprio in questi giorni la fase di valutazione, poi, entro il prossimo mese di febbraio, organizzeremo in Parrocchia una serata speciale per la premiazione.

Commenta la notizia!