Interferenze racconta il Sessantotto, 50 anni dopo: cosa è stato e cosa resta

Ada Fiore

Alezio – Dopo avere infiammato molte piazze e università, il contagio internazionale del ’68 trovò voce in Italia attraverso la contestazione studentesca, modificando via via in maniera trasversale società, economia, religione, cultura e politica. A cinquant’anni esatti di distanza da quell’epoca significativa e determinante per l’Italia e il mondo intero, l’associazione culturale Interferenze propone una riflessione su quegli anni, con un focus su quanto è restato di quei movimenti che hanno trainato il fenomeno. L’evento, realizzato con la collaborazione della Commissione Pari opportunità del Comune di Gallipoli e del Liceo Quinto Ennio, si terrà giovedì 19 luglio alle ore 20 sulla scalinata della Lizza. Tra testimonianze, approfondimenti, filmati e musica, interverranno Ada Fiore (foto), docente di storia e filosofia, Cosimo Perrotta, già professore di storia del pensiero economico. Dialogherà con i relatori Fernando D’Aprile, direttore di Piazzasalento.

Commenta la notizia!