Incivile chi lascia i rifiuti per strada

di -
0 837

Rifi uti abbandonati sul ciglio della strada

Matino. Margini delle strade adibiti a discariche, campagne che si trasformano in pattumiere a cielo aperto, spesso proprio sotto il cartello “Divieto di discarica”.

È questo lo scenario che spesso e volentieri capita di vedere soprattutto nelle zone extraurbane. È stato un cittadino di Matino, Vincenzo Marsano, che stanco della continua mancanza di senso civico di alcuni cittadini e delle mancate risposte alle segnalazioni presentate alla Provincia di Lecce, ai carabinieri di Matino e di Alezio, ha deciso di fare da sé.

Ha proposto agli amministratori di tentare un’azione di sensibilizzazione contro chi si rende responsabile di quest’atto illecito, affiggendo alcuni manifesti, soprattutto nelle zone interessate: “Chi abbandona i rifiuti nell’ambiente compie atti di vera e propria inciviltà”, questo lo slogan che già da qualche mese campeggia per le strade di Matino in particolare sulla strada provinciale 223 che collega Matino al mare, sulla strada spartifeudo –contrada Coline Calorì- e sulla Matino – Alezio, dove specie nel periodo estivo, è più frequente trovare sacchetti della spazzatura e rifiuti di ogni genere, nonostante l’attività di ritiro dell’indifferenziata.

A chi non rispetta l’ambiente si contrappone chi ne ha molta cura e in casa ha le compostiere: contenitori che sfruttano il naturale processo di decomposizione dei rifiuti organici per produrre il compost o humus, materiale utile alla concimazione di piante e terreni.

Già da circa quattro anni la ditta Igeco costruzioni spa, con determina del Consorzio Ato Sud Salento Bacino Le/3 n. 49 del 27 giugno 2007 ha ottenuto l’affidamento del servizio di gestione dei rifiuti. Ad oggi sono quasi seicento le compostiere che l’Igeco ha consegnato gratuitamente ai cittadini di Matino. Per ottenerle bastava presentare richiesta alla stessa ditta, essere residente nella zona urbana del Comune e avere a disposizione un giardino in cui custodire il bidone.

Molto semplice anche l’utilizzo, una volta installato, infatti,  l’unica operazione da compiere è gettarvi i rifiuti organici come residui di potatura, scarti di cucina, rifiuti da giardinaggio o foglie e ritirare il concime dopo circa due mesi.

Indubbi i vantaggi per l’ambiente, diminuendo lo smaltimento in discarica, infatti, si riduce la produzione di inquinanti atmosferici che si genererebbero dalla combustione degli scarti, non solo in modo economico ecco pronto un ottimo concime per le proprie piante.

MAQ

Commenta la notizia!