In Consiglio confronto serrato

di -
0 680

Il Comune di Alliste

Alliste. Inizia un autunno “caldo” per l’Amministrazione comunale di Alliste. Non certo per le alte temperature, ormai in via di diminuzione, ma per gli accesi botta e risposta che hanno infuocato il Consiglio comunale dello scorso 29 settembre.

Si sono susseguite varie interrogazioni da parte dell’opposizione, apparsa più agguerrita del solito. Il consigliere Manuela Coi ha sollecitato l’istituzione delle commissioni consiliari per le quali, ha spiegato il sindaco Antonio Ermenegildo Renna, bisognerà attendere la fine dell’anno. Ha inoltre accusato il primo cittadino d’incoerenza riguardo alla questione delle biomasse e gli ha attribuito una crisi d’identità politica. Se Renna si è riservato di rispondere alla prima accusa, riguardo al secondo punto ha detto: «Io non ragiono con i paraocchi, ma stringo la mano a chiunque possa fare il bene della mia cittadinanza».

Non meno agguerrito è apparso il consigliere di minoranza Daniele Fersini che ha chiesto delucidazioni sulle spese affrontate per la pulizia delle spiagge, accortosi di una disparità di quasi mille euro a parità di giorni. Tutto è stato spiegato con un incremento di lavoro nel secondo periodo (1-18 settembre) rispetto a quello iniziale (15-31 luglio). Ancora il consigliere Fersini ha esposto, poi, la propria preoccupazione per la sicurezza dei bambini che a Felline, in via Milano, si divertono ad arrampicarsi sulla recinzione attorno ad una giostra sulla piazzetta. A questo proposito il sindaco ha rassicurato: la recinzione verrà rimossa nel giro di una settimana, non appena sarà effettuato il collaudo dell’attrezzo.

La discussione dei punti all’ordine del giorno, invece, si è svolta con una certa tranquillità. Si è riconosciuta la legittimità di un debito fuori bilancio risalente agli anni 2000 – 2004 e relativo alla “questione Vereto”. All’avvocato Gabriella De Giorgi, a cui l’Amministrazione di allora aveva affidato la difesa di tre cause, oltre a due ricorsi al Tar per cause legate all’edilizia e all’urbanistica, saranno corrisposti 36mila euro in due tranches annuali, nel 2012 e nel 2013.

Nel secondo punto si è proceduto a verificare la congruità degli equilibri di bilancio, come previsto dal decreto legislativo 367/2000.

Infine, si è aggiornato il regolamento sulla concessione di aree per l’esercizio dell’attività dello spettacolo viaggiante. Se n’è deciso il trasferimento da via Spinarsa in via XXIV Maggio e sono state incrementate le norme di sicurezza.

                                                                  RR

Commenta la notizia!