Il mondo del mare fa festa e si mostra

di -
0 858

Enzo Corciulo

Gallipoli. Festa dei pescatori e per i pescatori, ma non solo. Dal 17 al 20 agosto, sul lungomare Galileo Galilei tutto è pronto per tenere la terza edizione della Festa dei pescatori. Saranno loro, che fanno parte di una delle più importanti marinerie pugliesi e del Sud Italia, con la loro associazione “Noi ci Siamo” presieduta da Enzo Corciulo, in collaborazione con la cooperativa locale “Pesce azzurro”, a preparare ed animare le quattro serate.

Sul lungomare stand eno-gastronomici, nei quali sarà possibile gustare il meglio che la cucina popolare gallipolina a base di pesce possa offrire.  Tonno, pesce spada, seppie e polpi, pittule e polpette ed anche pizzica e taranta con i gruppi salentini degli Zamara (17 agosto), Amici della Taranta (18 agosto), Briganti di Terra d’Otranto (19 agosto) e Tre Frati (20 agosto). Start dei concerti alle 22.30. Vi sarà pure un mercatino di prodotti eno-gastronomici e di artigianato salentino e la proiezione di una mostra fotografica sul mondo della pesca e sul mare gallipolini. «La Festa dei pescatori è un evento estremamanete importante per la città di Gallipoli, per i turisti e per gli stessi pescatori – commenta il presidente Corciulo – il ricavato delle serate verrà utilizzato per creare un fondo di sostegno per le famiglie dei pescatori gallipolini durante i periodi dell’anno più difficili, una concreta solidarietà per un settore che gode di pochi ammortizzatori sociali».

Durante le serate nell’area della festa verrà ospitato un gazebo dell’associazione umanitaria “Arcobaleno su Tanzania”, presieduta da Giovanni Primiceri e impegnata a realizzare un pozzo al servizio di un ospedale tanzaniano.

Commenta la notizia!