Il casaranese Cantando fa teatro con Leo Gullotta

cantando_gullottaCASARANO. C’è un pezzo di Casarano nello spettacolo “L’enigma dell’amore” che ha debuttato lo scorso 10 novembre al Teatro dei filodrammatici di Milano, riscuotendo plausi e consensi. Le coreografie, infatti, sono state curate dal casaranese Gabriele Cantando (a sinistra nella foto accanto a Gullotta). La pièce teatrale, dedicata al pioniere del movimento omosessuale Karl Heinrich Ulrichs, l’11 novembre ha fatto tappa a Brescia e sarà a Roma, al Teatro piccolo Eliseo, dal 13 al 18 maggio. “L’enigma dell’amore” è un lavoro di Saverio Aversa e Fabio Grossi, con Fabio Pasquini e Francesco Maccarinelli e la partecipazione in video di Leo Gullotta. La regia è affidata a Fabio Grossi, coadiuvato da Ugo Bencivenga.

«Che dire? – commenta Cantando – Un’emozione grandissima. Ringrazio e faccio i complimenti a Grossi, sapiente regista che tanto mi sta insegnando, Ugo Bencivenga, per la sua professionalità e pazienza, Francesco Maccarinelli, per avermi “appicciat ‘e passione”, Fabio Pasquini, per il suo cuore e la sua grande capacità di essere “Karl”, tutti i tecnici e tutto lo staff».

Commenta la notizia!