Il casaranese Bellisario e il suo Sud nel primo film

Andrea Bellisario casarano1CASARANO. Si intitola “Il Sud è niente” la prima fatica cinematografica di Fabio Mollo, giovane calabrese all’esordio da regista. La pellicola narra una storia di silenzi, omertà e speranze. Del Sud. Un film raro nel panorama italiano, interpretato da Miriam Karlkvist, Vinicio Marchioni e Valentina Lodovini. E dal casaranese Andrea Bellisario (foto), giovane attore alla sua prima esperienza sul grande schermo.

«Ringrazio Mollo per aver creduto in me, sono onorato di far parte di un cast di livello così alto», afferma Andrea, da poco diplomato al Centro sperimentale di cinematografia di Roma. «Ma la cosa che più mi gratifica è far parte di un progetto che parla del Meridione, della mia terra. Sono  molto fortunato», continua Bellisario. L’emozione è quella di chi sente di aver compiuto il primo passo verso la realizzazione di un sogno: «Sin da bambino desideravo di entrare in questo mondo. La conferma che questa fosse la mia strada è arrivata quando, dopo varie selezioni, sono riuscito a conquistare un posto al Centro sperimentale, dove ho studiato per tre anni con un maestro d’eccezione come Giancarlo Giannini». Quella di Andrea è la storia a lieto fine di uno dei tanti talenti che questa terra è capace di offrire. Il Sud, in fondo, è anche questo.

Commenta la notizia!