Il Carnevale che unisce. A Parabita insieme Pro loco, scuole, parrocchie e associazioni

carnevale 2014 foto infinito perfetto - parabita (5)

La festa dello scorso anno (foto Infinito perfetto)

carnevale parabita 2014 foto Infinito perfetto  (4)PARABITA. Ha tutte le carte in regola per essere ricordata come memorabile l’edizione 2015 del carnevale di Parabita. Dodici gruppi mascherati e tre carri allegorici, gli sbandieratori “Nzegna” di Carovigno, artisti di strada, cavalli, majorettes, effetti a sorpresa ed una sfilata, quella del 16 febbraio, capace di aggregare e far collaborare tante realtà cittadine (e non solo) grazie alla Pro loco “G. Vinci” che coordina l’evento. In prima linea alle 14, dal nastro di partenza di via Lecce fino all’incrocio tra via Vittorio Emanuele e via Coltura, i bambini delle scuole paritarie per l’infanzia. La materna “Aquilone” riproporrà l’emozione delle maschere tradizionali italiane contro l’invasione dei cartoni animati stranieri, le “Baby birbe” affideranno a degli spaventapasseri il compito di salvare la natura in pericolo, l’asilo “Pisanello”sfilerà con le quattro stagioni mentre la scuola “Snoopy”, con le delizie di “Naturalandia”, ricorderà l’importanza dell’alimentazione sana e genuina.

Sarà invece il “Ballo in maschera” di Verdi il filo conduttore dell’associazione di ragazzi diversamente abili “Nova vita” di Casarano. La parrocchia “S. Giovanni Battista”, in collaborazione con “Barrio vecchio” e “Arci Stranivari” di Spazio 360, propone il tema del circo, con mangiafuoco, equilibristi e majorette. “Siamo perfetti con le nostre imperfezioni”, la proposta della parrocchia “S. Anna”, che mette in maschera l’unicità e la particolarità di ogni persona. Cinquanta ragazzi anche per il gruppo della parrocchia S. Antonio, con “I diritti dei bambini”. Costellazioni e segni zodiacali, invece, per i ragazzi del liceo artistico “Giannelli”, che hanno realizzato gli abiti nei laboratori tessili della scuola. Musica e colori, poi, anche per Victory dance. La rievocazione storica dell’incontro di Teano tra il re e Garibaldi sarà curata dall’associazione Ippica Sud Salento. Da Matino sono in arrivo due gruppi mascherati e tre carri allegorici.

Quando era piccola, suo papà le ha insegnato a guardare al cielo senza vederci solo l’azzurro. Da grande ha capito, poi, che quelle immagini si potevano tradurre in parole. Un foglio bianco come un pentagramma senza righe né spazi per fare musica con le lettere. Laureata in Filosofia a Pavia, giornalista pubblicista, collabora costantemente con Piazzasalento da Giugno 2011.

Commenta la notizia!