Il calcio di Aradeo torna in campo

by -
0 2714

aradeo calcio tifosi

ARADEO. Nasce l’Asd Atletico Aradeo con l’obiettivo di riportare il calcio in paese dopo due anni di totale assenza. Alla guida un presidente storico, Antonio Tramacere, da sempre punto di riferimento per il calcio locale. Con lui uno staff tecnico consolidato: Salvatore Tundo sarà l’allenatore, Gabriele Gagliotta il preparatore tecnico e Vinicio Longo il preparatore dei portieri.

Giovanissimo il gruppo dirigenziale formato da Andrea Bruno, Luigi Colizzi, Antonio Giaracuni, Nicola Negri, Clarissa Quido, Luca Piccinno e Francesco Valentini. La squadra ripartirà, ovviamente, dal campionato di Terza categoria, che avrà inizio il 3 novembre. La rosa dei calciatori verrà presentata il 30 ottobre (alle 19) nella Sala consiliare del Comune). Nessun traguardo al momento è stato fissato. Come il direttivo ci tiene a sottolineare, “fra gli obiettivi prioritari c’è soprattutto quello di utilizzare il calcio come strumento educativo e di crescitaˮ. Nella sua storia calcistica, Aradeo ha conosciuto grandi affermazioni e soddisfazioni.

Il “Comunale” di contrada Spina sorge negli anni ’80 e sostituisce il vecchio campo sportivo sulla via di Neviano, nel frattempo divenuto sede di un noto pastificio. In quegli anni vi erano nel paese addirittura due società sportive a contendersi il ruolo di “squadra di casa”. Il periodo di maggior successo fu però negli anni ’90 quando l’Unione sportiva Aradeo ottenne ben quattro promozioni di fila, fino alla stagione 1997-98 culminata con la vittoria più importante, ovvero quella del campionato di Eccellenza. Il meritato campionato nazionale Dilettanti, però, non venne disputato per problemi economici della società.

Sempre nel 1998 vi fu la storica finale di Coppa Italia Dilettanti che l’Aradeo perse solo per la differenza reti. Quella partita fu arbitrata da Antonio D’Amato di Barletta, oggi noto arbitro internazionale. Passato quel momento di esaltazione, però, l’Aradeo tornò a militare tra Seconda e la Terza categoria, fino al 2011. Ora l’avventura calcistica riparte del paese. «Siamo stanchi di ricordare, vogliamo nuovamente urlare Forza Aradeo», commentano i tifosi.

Commenta la notizia!