Giudecca e corso Roma: riecco i laghi

by -
0 1100

Gallipoli. I punti critici che gli acquazzoni puntualmente evidenziano a Gallipoli sono in particolare due: l’area della “Giudecca” (foto sopra) in cui si trovano il Tribunale, la Guardia di Finanza, la Compagnia dei carabinieri ed alcuni stabilimenti per la lavorazione del pesce, e la parte finale di corso Roma (sotto) con largo Fontana greca, piazza Moro e il Canneto, in pratica la zona adiacente.

Anche questa volta – con una precipitazione eccezionale concentrata in due ore circa a partire dalle 21,30 del 31 ottobre – lo scenario si è ripresentato, con un particolare preoccupante: interi tratti di asfalto dello spessore di una decina di centimetri  sono stati smantellati e spazzati via dalla furia della mareggiata. Stessa sorte per le pesanti panchine in pietra che arredano il tratto prospiciente il residence Romano. La quantità dei detriti sulla sede stradale ha protato alla chiusura di quel tratto alla circolazione.

Inoltre, una cabina dell’Enel è stata messa fuori uso dal temporale. Conseguenza: il centro storico dalle 23 circa e fino alle 3 del giorno dopo è rimasto senza energia elettrica.

Commenta la notizia!