“Giornata della cultura gallipolina” da Lions club e Fondo librario

cultura galliolina DSC02539GALLIPOLI. Si è tenuta sabato 13 dicembre presso la Biblioteca di Sant’Angelo nel centro storico, la “Giornata della cultura gallipolina”, organizzata dal Lions club Gallipoli, fondatore del “Fondo librario città di Gallipoli”. Nell’occasione sono state donate alla Biblioteca le tesi di Laurea della dottoressa Maria Consiglio Provenzano (1913-2000), farmacista, e del dott. in filosofia e preside nei Licei Salvatore De Marini (1914-73), che sono dunque diventate proprietà del Comune, conservate in una teca,  e potranno essere consultate da chiunque ne faccia richiesta. Hano partecipato alla serata  il sindaco Francesco Errico, il senatore Giorgio De Giuseppe, il dott Giovanni De Marini, il Governatore Gianmaria De Marini e il presidente del Lions club Fabio De Marini, che ha esordito con una “Lettera aperta al Sindaco” per chiedere di dare massima importanza alla cultura e all’arte nella città di Gallipoli, “per illuminare il bisogno morale e cercare di affrontare così la crisi economica e per affiancare al pane della vita il pane del pensiero”. Il Sindaco ha promesso di arricchire la teca anche con altre tesi di illustri personaggi di Gallipoli, viventi e non, che hanno portato lustro alla città.

La tesi della dott.ssa Maria Consiglio Provenzano su “Il Nichel e la sua pericolosità” è stata illustrata dal nipote Giovanni Arlotta, farmacista della storica farmacia Provenzano, che ha illustrato le scoperte della nonna nel campo farmaceutico con ricordi della sua vita durante la stesura della tesi nella Seconda guerra mondiale. La tesi del dott Salvatore De Marini dal titolo “Letteratura italiana intorno a Spinoza”, scritta nel 1936-37, è stata invece illustrata dalla professoressa di Filosofia Anna Maria Bidetti. La serata si è avviata alla conclusione con il ricordo del dott. De Marini da parte del senatore Giorgio De Giuseppe, amico d’infanzia, con la consegna delle tesi di Laurea al Sindaco e delle pergamene alle rispettive famiglie.

Commenta la notizia!