Gioco d’azzardo, i tuoi soldi da Taviano alle Antille

lotto_ssGiochi a Taviano o Aradeo (i centri più esposti per densità di punti di raccolta delle puntate secondo il Report prodotto dalla Provincia di Lecce nel 2013) e i guadagni finiscono nelle Antille francesi. Proprio così: tra le dieci regine del gioco d’azzardo legale in Italia (oltre le quali ci sono poi 1.500 concessionari-gestori, secondo il quadro delineato un paio di anni fa), solo due sono nazionali e statali (Snai e Lottomatica), le altre sono spagnole (Codere, Cirsa), due hanno sede in Lussemburgo (Cogetech, Gamenet, Hbg, la storica Sisal dal ‘97 di proprietà della Sisal Holding finanziaria al 100% della Gaming invest); infine le due concessionarie: G.Matica a Zurigo e Atlantis, sede centrale a Londra e sede legale a Saint Martin nelle Antille francesi.
Proprio quest’ultima è al centro di un corposo rapporto della Corte dei conti, della Direzione nazionale antimafia, dei lavori della Commissione parlamentare antimafia e di interrogazioni molto dettagliate presentate da una quarantina di parlamentari di tutti i partiti.
La Dna guidata allora da Pietro Grasso, oggi presidente del Senato, si è chiesto coma mai l’Aams – l’Amministrazione autonoma dei monopoli di Stato – abbia agito “con così grande superficialità” e “senza un approfondito esame dei soggetti che avevano presentato domanda”. Misteri italiani.

Commenta la notizia!