Gallipoli, vietati i bagni alla spiaggia Fontanelle: si può prendere solo il sole

Gallipoli – Per poco non gli veniva un colpo agli habitué della spiaggetta Fontanelle alla vista dei militari della Capitaneria di porto per vietare i bagni, proprio pochi giorni dopo dalle pulizie eccezionali del tratto sabbioso sul lungomare Marconi, da parte del Comune e su richiesta dei frequentatori della spiaggia. Da qui, tramite Piazzasalento, ringraziamenti al Comune, al Sindaco Stefano Minerva e ai volontari intervenuti.

Poi l’altra mattina, la doccia fredda: “Eravamo una quarantina, i soliti insomma, chi in acqua e chi sotto l’ombrellone – raccontano i bagnanti – allorchè, saranno state le 11, sono arrivati in quattro, due dal mare e due da terra, e,senza mezzi termini, ci hanno intimato di uscire subito dall’acqua perché è in vigore il divieto di balneazione; stessa sorte dovrebbe toccare anche ai soci della vicina sede dei Marinai d’Italia. Per essere più persuasivi, ci hanno anche detto che, diversamente, sarebbero stati costretti a identificarci e multarci. Per carità, sono stati garbati e comprensivi con noi – prosegue la testimonianza – ci hanno persino accordato il permesso di prendere il sole in spiaggia, ma il bagno proprio no, lì non si può fare”.

“Eppure – aggiunge contrariato un novantenne di Sannicola con problemi deambulatori, che qui poteva raggiungere il mare direttamente in auto – non c’è nessun cartello di divieto, e poi sinceramente mi sembra più uno sfottò il permesso di prendere il sole, ma senza fare il bagno”. C’è chi ricorda che sino a 50 anni fa quella spiaggia era affollata di gente per lo più dagli abitanti del quartiere “S. Lazzaro”, con le cabine in legno per potersi cambiare d’abito: poi altre esigenze del turismo da diporto, hanno visto sorgere via via negli anni prima un cantiere nautico, poi il pontile dell’Assonautica, la darsena della Blue Salento ed altro ancora, trasformando così quel tratto di mare da balneabile a solamente navigabile.

Fatti gli opportuni accertamenti presso i competenti uffici, emerge che anche se non segnalato da appositi cartelli, in quel tratto di mare vige il divieto di balneazione, ai sensi dell’articolo 2 (presenza di cantieri nautici, darsene, o pontili) dell’ordinanza n. 37 del 30 aprile scorso a firma del comandante della Capitaneria, Domenico Morello.

“Io – commenta amareggiato un ormai ex delle “Fontanelle”- ho appena sborsato 300 euro, togliendole dalla mia scarna pensione, per assicurare a me e a mia moglie il bagno, ma in uno degli stabilimenti a sud di Gallipoli: agli altri che non hanno questa possibilità economica chi ci pensa?”, si chiede. Uccio Sogliano, che a inizio d’estate s’era mosso a nome di tutti per dare decoro alle Fontanelle, conclude laconico: “Mi dispiace per tutti quei giovani che con tanto zelo avevano ripulito la spiaggia”.

Commenta la notizia!