Gallipoli, protesta di calciatori e staff tecnico del Gallo: “Quale futuro?”

gallipoli calcioGALLIPOLI. Proteste e delusioni intorno al Gallipoli Football 1909. Ma questa volta non sono i tifosi a farsi sentire ma i giocatori e lo staff tecnico. “Ieri pomeriggio e questa mattina – scrive in una nota Ugo Gabrieli, portiere, di Parabita, a nome dei suoi collegi e del settore tecnico – la squadra non si è allenata in quanto giunta all’apice di una situazione generale estremamente complicata da, ormai, diverse settimane. Non solo sono venuti meno gli accordi assunti con la società, più in generale siamo stati lesi nella nostra dignità da continue promesse non mantenute. Solo nella mattinata odierna c’è stato un confronto con il presidente Sandro Quintana e l’amministratore unico Antonio Della Rocca, i quali, per l’ennesima volta, si sono esposti in prima persona ed a cui va il nostro ringraziamento per l’impegno che stanno mettendo in atto nel tentativo di risolvere una situazione che, ad oggi, appare piuttosto critica”.

Per quanto è dato di sapere tra molte bocche cucite, si tratterebbe di stipendi arretrati per quasi due mesi, di “questioni logistiche” e – soprattutto – di un presente e di un futuro che non sembra offrire molte garanzie. E prima che trapelassero notizie “distorte o manipolate” ecco la presa di posizione pubblica affidata ad un giocatore di spicco della squadra che lotta per la permanenza in serie D. “”In seguito a questo confronto – prosegue Gabrieli – calciatori e staff tecnico abbiamo deciso che, per rispetto dei tifosi del Gallipoli, della città e per non inficiare la regolarità del campionato, porteremo a termine la stagione con i massimi impegno ed attaccamento ai colori giallorossi ma al tempo stesso chiediamo che chi abbia le possibilità di dare una mano si avvicini alla società mentre chi, fino ad ora, ha dimostrato solo di saper promettere e non mantenere, decida consapevolmente di farsi da parte”. Sembra che quest’ultimo riferimento vada in direzione di alcune componenti della società sportive che si sarebbero dileguate rispetto agli impegni presi.

Commenta la notizia!