Gallipoli ci riprova a dare in gestione il Mercato ittico all’ingrosso: c’è il bando

Gallipoli – “Concessione a soggetto esterno del servizio di gestione del mercato ittico all’ingrosso. Approvazione regolamento e indirizzi”: così recitava l’ordine del giorno del Consiglio comunale di fine settembre scorso. Acquisito il via libera dell’assise cittadina, il Comune ha oggi emanato il bando di gara. Vi è prevista una concessione trentennale con un canone annuo di 60mila euro più iva. L’eventuale concessionario però potrà detrarre fino a 50mila euro al mese fino a completa copertura delle necessarie spese di manutenzione straordinaria dell’immobile di via Lecce, ultimato nel 2003 e mai entrato in funzione. I concorrenti possono presentare le loro offerte agli uffici di via Pavia entro le ore 12 del 15 gennaio 2018.

E’ il terzo tentativo che l’Ente, guidato dal Sindaco Stefano Minerva, compie per far funzionare l’immobile nato per produrre, trasformare e commercializzare i prodotti ittici, dopo che due precedenti tentativi sono finiti nel nulla. Il primo bando non raccolse l’interesse di nessuno; il secondo – di rilevanza europea – indicò al termine delle procedure i vincitori che però si ritirano poco dopo, pur avendo sborsato una cauzione di 36mila euro rimasta nelle casse del Comune. In quest’ultimo caso, verificatosi durante l’Amministrazione di Francesco Errico, a far desistere le due società cooperative di San Benedetto del Tronto e Leuca furono le previsioni sull’ammontare del pescato e gli studi portati avanti dall’Università del Salento, ramo Biologia marina.  Non aveva certo incoraggiato i possibili concessionari neanche il fatto di dover mettere in ballo subito 400mila euro per essenziali lavori di ripristino e riavvio.

Commenta la notizia!