Gallipoli: 71enne arrestato per violenza sessuale. Sfuggiva alla cattura da otto mesi

Gallipoli – Ha tentato fino alla fine di sfuggire alla cattura, confidando anche sulla complicità dei familiari, ma alla fine le manette sono scattate ai polsi del 71enne di Gallipoli ricercato nelle ultime ore dagli agenti del locale Commissariato di Polizia. Mercoledì 29 agosto è avvenuto l’arresto in seguito ad un’ordinanza di carcerazione emessa dalla Procura presso il tribunale di Lecce. A gennaio, infatti, era divenuta definitiva la sentenza di condanna a 7 anni e 6 mesi per “violenza sessuale continuata e minacce gravi” ma soltanto ieri si è reso esecutivo il provvedimento della Corte di Cassazione perchè il condannato, già noto per altri precedenti, è riuscito a rendersi “irreperibile” per ben otto mesi, sfuggendo di fatto alla cattura. Nelle ultime ore i poliziotti di Gallipoli hanno intercettato il 71enne sorprendendolo all’interno della propria abitazione mentre tentava, ancora una volta, di sottrarsi alla cattura. L’uomo, arrestato e condotto nel carcere di Lecce, è stato condannato in via definitiva per i reati a lui imputati commessi in città tra il 2004 e il 2006 ai danni di una donna del posto.

Commenta la notizia!